lunedì 22 settembre 2008

Treccia dolce a due ......o svizzera


Prendere una pallina grande fatta con l'impasto del pane decorato al latte
tagliarla a metà con un coltello senza premere, ma usandolo come una sega

Con entrambi i pezzi fare dei rotolini, rotolarli nel senso del taglio si fa meno fatica
i rotolini devono essere fatti schiacciando nella parte centrale partendo dal polso e poi con il palmo della mano e poi spostarsi lateralmente un po' alla volta questo serve a far si che se ci sono bolle dovute alla lievitazione un po' alla volta si spostano verso i lati lasciandoci il nostro rotolino bello compatto fare due rotolini, lunghi circa due spanne, della stessa grossezza lavorare con due mani (io non posso devo fare la foto) premendo quando tiriamo a noi e lasciando quando spingiamo avanti il rotolino


Quando i due rotolini sono pronti metterli sul tavolo nel seguente modo


spero di essere chiara comunque guardate le foto
prendo d'esempio le lancette dell'orologio risulta più chiaro e poi il disegno sul tappetino rende l'idea (scusate se qualche foto è mossa)
primo rotolo va messo dalle 12 alle 6 = verticale
secondo rotolo va messo dalle 3 alle 9 = orizzontale sopra al primo
mi raccomando non fate il contrario guardate sempre il punto centrale della treccia

1) primo passaggio
con la mano destra prendete le 12 e lo portate alle 6
con la mano sinistra prendete le 6 e lo portate alle 12
le mani devono lavorare contemporaneamente e non devono incrociarsi


2) secondo passaggio
con la mano destra prendete le 9 e lo portate alle 3
con la mano sinistra prendete le 3 e lo portate alle 9 anche in questo caso le mani devono lavorare in contenporanea e non devono incrociarsi


Mi raccomando i rotolini devono essere appoggiati e non tirati perchè altrimenti si torce la treccia e non viene più bene

Continuare con questi due passaggi fino alla fine dei rotolini
Se alla fine c'è qualche pezzettino in eccedenza toglierlo schiacciare leggermente la fine per bloccarla e piegarla leggermente sotto



Ecco come risulta la nostra treccia
Per la lievitazione e cottura vale quanto detto per il Coniglietto la Rana e il Riccio si può mettere a lievitare subito e dopo cuocerla o metterla in frigo e farla cuocere la mattina dopo o metterla in freezer e quando serve toglierla e farla lievitare 10-12 ore e poi cuocerla
Per la cottura far scaldare il forno a 100° e poi infornare alzare il forno a 180° e cuocere (dal momento del raggiungimento dei 180°) per circa 20 minuti appena cotta toglierla dal forno e se si vuole lucida spenellarla con un po' di latte


Ottima anche fatta più lunga con impasto neutro e farcita e tagliata a bocconcini tenuti da uno stecchino come una fila di tramezzini
Stampa tutto il post

2 commenti:

  1. Mmhhhh....c'era voluto un po',prima che io capissi il sistema...l'aiuto di mia figlia undicenne fu provvidenziale.....ricordi Manu???Benedetti scoobydoo...ahahahah
    Buon weekend Manu!!!

    RispondiElimina
  2. Ciao carissima Antonella
    grazie

    certo che mi ricordo......possiamo proprio dire che i figli a volte ne sanno una più del diavolo

    ahhhhhhh

    Buon week-end anche a te

    baci Manu

    RispondiElimina

Grazie per i vostri commenti e se scrivete come anonimi firmatevi è più carino per me rispondervi

Related Posts with Thumbnails