martedì 23 agosto 2011

Tempo di ...... prugne sciroppate

E’ già tempo di prugne
Generalmente qui da noi il mese delle prugne è settembre, ma quest’anno è tutto in anticipo e con il caldo degli ultimi giorni sono maturate alla perfezione, la mia produzione è sicuramente minore dello scorso anno ma in compenso tutte uniformi. 


Con le prugne possiamo fare una splendida confettura di prugne con la tecnica dello sciroppo di zucchero, con un po' di pazienza delle gustosissime prugne secche snocciolate, ma se il tempo è poco si possono fare anche delle facili e dolcissime prugne sciroppate.

Prugne
Acqua
Zucchero

Prendere le prugne (meglio se uniformi) e inciderle leggermente con un coltellino per poterci permettere di togliere l’osso. 
Snocciolarle è sicuramente il lavoro più brigoso però quando si mangiano lo si può fare in tranquillità e poi nel vaso ce ne stanno di più, senza considerare che l’osso della prugna è particolarmente pericoloso se inavvertitamente ingerito.

Quando avremmo snocciolato le prugne possiamo iniziare a riempire i nostri vasi, cercando di metterle in fila il più ordinatamente possibile tenendo chiuso il taglio da dove abbiamo tolto l’osso


quando il nostro vaso sarà completamente pieno (lasciare un po’ di bordo)
mettiamo sulle prugne alcuni cucchiai di zucchero ……. io su un vaso da chilo ne metto circa 4 poi aggiungiamo dell’acqua, ma senza arrivare al bordo e chiudere. 
Il nostro vaso è pronto per essere sterilizzato, sterilizzare mettendo il vaso in una pentola piena d’acqua (deve essere coperto dall’acqua per almeno due dita) e calcolare 20 minuti circa dal bollore, poi spegnere e lasciare raffreddare in acqua.


Buonissime da gustare nelle lunghe sere invernali.

Con della buonissima confettura di prugne potete anche fare una splendida crostata morbida


Un saluto a presto
Stampa tutto il post

16 commenti:

  1. no!!! non lo sapevo!!!! adesso me ne farò 30 barattoli giuro che le amo da morire ^_^ grazieeeeee

    RispondiElimina
  2. Che belle queste prugne, si vede che sono tutte della stessa grandezza.
    Oltretutto senza conservanti, è veramente un dono della natura.
    Io sto mangiando quelle secche che mi hai mandato, le avevo messe in freezer, sono ancora buonissime

    RispondiElimina
  3. Mi sto dedicando alla produzione di confetture, pesche sciroppate...perchè non aggiungere anche questa leccornia alle deliziose riserve per l'inverno? ;)

    RispondiElimina
  4. mamma mia che prugne! immagino che farai una confettura deliziosa:-) ciao

    RispondiElimina
  5. Brava hai fatto bene con queste prugne di fare la confetture e in barattolo.

    RispondiElimina
  6. caspita che spettacolo! devono essere fantastiche.

    RispondiElimina
  7. Ma davvero e' cosi' semplice il procedimento? Ci provo, grazie!!!

    RispondiElimina
  8. Ciao ragazze

    @ Erica
    Mi fa piacere sapere che ti sarà utile

    @ Anna
    carissima hai perfettamente ragione la natura ha dei frutti veramente meravigliosi ........ che bello sapere che mangi un po' di "queste" prugne .... baci

    @ pagnottella
    sicuramente la tua dispensa sarà molto ricca e varia

    @ Ombretta
    sicuramente anche perchè la marmellata di prugne è quella più gradita qui a casa

    @ Mary
    grazie mille cara

    @ lerocherhotel
    si lo sono veramente

    @ araba
    carissima si è veramente semplice solo un po' di pazienza per snocciolarle, lo zucchero da aggiungere dipende se ti piacciono più o meno dolci
    un grande abbraccio

    un grande smack
    Manu

    RispondiElimina
  9. Ciao Manu e un po che non sono a casa e senza compiuter mi sono persa tante belle ricette stasera aprendo il tuo sito ho visto questa meraviglia diprugne sciroppate prima di partire nuovamente devo farle assoletamente per linverno un bacio e un abbraccio Caterina a presto

    RispondiElimina
  10. Adoro conservare tutto per il prossimo inverno. Grazie per la tua ricetta. A presto

    RispondiElimina
  11. Che voglia di prugne, questo tipo bello viola e lungo lo trovo da mia mamma nelle Dolomiti ma qui in Nuova Zelanda non c'e', pazienza, usero' quelle che hanno qui (quando sara' stagione ovviamente :-).

    Ciao e che bel blog, ti seguo volentieri.

    Alessandra

    RispondiElimina
  12. già conosco le tue prugne secche, e sono buonissime, non posso che immaginare queste :-)

    RispondiElimina
  13. p.s. ma le tue sono prugne di dro?

    RispondiElimina
  14. Buon inizio settimana

    @ Caterina
    serve ogni tanto un po' di relax e non preoccuparti per le ricette anch'io in questo periodo non riesco a fare molto, comunque queste sono buonissime ed apprezzate sicuramente da tutti ...... salutoni

    @ la creatività
    Grazie mille a te per la visita

    @ Alessandra
    ciao cara caspita come vivi lontano, certo non avrai le stesse prugne ma verranno bene lo stesso, si queste sono sicuramente come quelle della tua mamma ..... grazie

    @ Gaia
    ciao carissima
    pronta a partire con il nuovo anno? non sei passata da Trento vero?
    Si queste prugne sono come quelle di Dro buona settimana

    un grande smack
    Manu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma l' acqua va messa calda o fredda ? quanta ce ne va per ogni singolo barattolo

      Elimina
    2. Ciao Anonimo,
      l'acqua va messa fredda perchè poi i vasi vanno sterilizzati e quindi le prugne si rovinerebbero
      la quantità d'acqua nel vaso dipende dalle prugne inserite e dalla grandezza del vaso come regola non devi arrivare al bordo ma fermarti 1-2cm sotto, se il vaso è colmo di prugne l'ultima fila non sarà completamente coperta
      sperò d'aver risolto i tuoi dubbi
      Ciao Manu

      Ps: la prossima volta firmati è più carino per tutti

      Elimina

Grazie per i vostri commenti e se scrivete come anonimi firmatevi è più carino per me rispondervi

Related Posts with Thumbnails