venerdì 10 settembre 2010

Prugne secche snocciolate ........... che delizia!!!

Le prugne secche sono una vera delizia, come si gustano volentieri quando si desidera qualche cosa di dolce, sono ancor più buone se fatte da noi. 
Questa è stata una delle prime ricette del blog e la trovate qui, ma oggi ve la ripresento con alcune nuove foto e delle precisazioni che allora non avevo dato. 
Non sono difficili da fare hanno solo bisogno di un po' della nostra pazienza.


Prendere delle belle prugne mature ma ancora belle sode.

Far bollire dell'acqua e quando bolle tuffarci le prugne per qualche minuto, attenzione bastano veramente 3-4 minuti, ma invece dell’orologio guardate le prugne capirete subito quando sono pronte. 
Guardate le due foto sono molto chiare  
Attenzione si tratta solo di qualche minuto le prugne non devono rompersi ma solo scottarne la buccia 


Sono perfette quando le vedete belle turgide e sembrano scoppiare da un momento all’altro ……………… a questo punto non resta che scolarle.

Immagine

Appena scolate se le ascoltate faranno dei crepitii come se stessero friggendo, va benissimo era il momento perfetto per scolarle

Immagine 
Immagine

e appena un po’ tiepide metterle su una griglia, cercate che siamo belle distese 
Immagine

Se il tempo lo permettete mettete le prugne al sole, anche l’aria contribuisce a seccarle. Io generalmente le scotto e le metto un pomeriggio al sole, alla sera saranno già un po' raggrinzite

Immagine Immagine

La sera le trasferisco in forno ventilato al minimo 50° con sportello semichiuso per 2-3 ore (dipende da quanto il sole le ha asciugate) su una griglia con della carta forno. Al mattino quando sono quasi pronte, ma non troppo secche mi metto a snocciolarle ad una ad una (basta schiacciarle con le dita per far uscire l'osso) il lavoro è noioso, ma sarà ripagato quando si gustano e poi se le mangiano dei bambini non bisogna sempre star li ad avvisarli di stare attenti agli ossi. 
Immagine Immagine

Poi le metto ancora all’aria fino a sera, se la giornata è stata bella saranno perfette per essere invasate e poi sterilizzate, se invece sono ancora troppo morbide le passo ancora un po’ in forno prima d’essere invasate 
Per conservarle meglio io quando sono pronte le metto nei vasi di vetro da 500gr pigiandole un po' (circa 3-4 etti in ogni vaso) e poi li chiudo e li sterilizzo coperti d'acqua per 20 minuti. 

Immagine
Si conservano fantasticamente anche per un anno.

Qui potete vedere la differenza tra 300gr prugne fresche e 300gr prugne secche
ImmagineImmagine 

Ottime veramente, la pazienza sarà ampiamente ripagata

Alcune importanti precisazioni:
TEMPI
seppur fedeli al procedimento sono indicativi, perché molti sono i fattori variabili. Non si tratta di una cottura di una torta, dipende dal grado di maturazione delle prugne, dalla loro grandezza, dal sole e dall’aria e soprattutto dalla quantità. 
FORNO
non mettetelo troppo alto le prugne devono asciugarsi non seccarsi. Nel forno cercate di metterle sulle griglie, magari su della carta forno, si favorisce così l’asciugatura
QUANTITA' 
Se volete prepararvi delle prugne secche non fatene troppo poche, farne tante o poche il lavoro è lo stesso, e poi considerate che ognuno che passerà in cucina ne assaggerà almeno una per vedere se stanno venendo …………… non vorrete mica trovarvi con un pugno di prugne secche. Non occorre farne quantità industriali, ma almeno un paio di chili. 

Sono buonissime non ne rimarrete delusi
e con queste vi auguro buon weekend
Stampa tutto il post

26 commenti:

  1. Noooooooo Manu, ti adoro!!!
    Grazie della precisissima spiegazione, le voglio proprio fare :-)

    RispondiElimina
  2. Carissima grazie a te
    e poi con il sole che ti ritrovi
    non hai certo bisogno del forno
    verranno splendide!!!!

    Buon week-end
    Manu

    RispondiElimina
  3. ciao manu...io le ho seccate sempre in griglia in teglia l'ho messe quando erano pronte...la mia paura è che fossero diventate amare perchè c'ho messo molti giorni a seccarle e quelle pronte le avevo tenuto in teglia senza chiuderle...ma penso siano buone comunque...un bacio e grazie per il nuovo post

    RispondiElimina
  4. Ciao Marianna,
    allora non ci sono problemi
    mi era venuto un dubbio che le avessi tenute sempre in teglia perchè allora si che si rovinano
    vedrai saranno buonissime

    nel post mi sembra d'aver dato più notizie possibili

    grazie a te cara
    smack Manu

    RispondiElimina
  5. Ma non avrai mai pensato che ci fosse qulacuno che si autoproduceva le prugne!! procedimento un po' lunghino e non so se il sole di Piacenza puo' fare il suo dovere in questi giorni! magari provo con poche, tanto per vedere, poi se ho dubbi ti scrivo! buon we1

    RispondiElimina
  6. uh mamma, uh mamma, UH MAMMA!!!!
    NO! le prugne secche son troppo buoneeee!! chissà perchè non avevo mai pensato di poterle fare in casa!! e pensare che ogni anno ne buttiamo tantissime perchè il nostro albero è sempre troppo pieno...
    Uffa... verci pensato prima a quest'ora magari mi stavo sgranocchiando una bella prugna secca :(
    credo proprio che mi segno la tua ricetta sai?? ^^
    una piccola domandina... si può saltare il passaggio del sole ed essiccare in forno direttamente??
    e.. grazie grazie grazie!!!!! ^^

    RispondiElimina
  7. Buona notte

    @ K@atia
    ciao si ci vuole un po' di pazienza ma vengono buonissime
    se non c'è il sole puoi seccarle in forno senza nessun problema

    @ Erica
    grazie mille cara, si si possono fare in casa e vengono buonissime
    Si direi che invece di buttarle si possono fare le prugne secche

    se non vuoi/puoi metterle al sole, nessun problema mettile direttamente in forno, ci vorrà solo un po' più di tempi

    un salutone assonnato
    Manu

    RispondiElimina
  8. manu volevo dirti che ho fatto il sottovuoto...solo ch ein un vasetto mi sembra che sono entrate circa 5 gocce di acqua...fa qualcosa???

    RispondiElimina
  9. Cara
    non preoccuparti se il vasetto si è chiuso bene
    probabilmente l'umidità che vedi all'interno è dovuta a qualche prugna che non era perfettamente secca, se sono poche gocce non c'è problema, ricordati solo che sarà il primo da utilizzare

    Ciao e buona domenica
    Manu

    RispondiElimina
  10. ok grazie e buona domenica,baci.
    Mary

    RispondiElimina
  11. Eccole le prugne secche.
    Sono bellissime appena bollite, con il rigurgito d'acqua sulla parte del picciolo.
    Ma quante ne sai, cara Manu! Sei un pozzo infinito di conoscenze.
    Bacioni e buona domenica.

    RispondiElimina
  12. bella ricettina davvero :)

    RispondiElimina
  13. che buoneeee!!!! sei un genio!!

    RispondiElimina
  14. che bello, posso farmele in casa, GRAZIEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE

    RispondiElimina
  15. che bello, posso farmele in casa, GRAZIEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE

    RispondiElimina
  16. pure le prugne secche fatte in casa!

    devo stamparmi tutto il tuo blog, manuela: dovesse mai esserci una catastrofe che non si trova più niente di comprato, con i tuoi suggerimenti la sopravvivenza è assicurata! formaggi, insaccati, frutta secca, di tutto di più!

    p.s. sono bellissime!

    RispondiElimina
  17. Buona settimana

    @ Anna
    Ciao carissima, grazie bellissima vero quella foto ........... mi fa piacere che siano arrivate, così potrai giudicarle!!!

    @ Mirtilla
    grazie mille

    @ Sara
    sei gentilissima grazie

    @ blunotte
    sicuramente con un po' di pazienza

    @ Gaia
    grazie carissima, bellissimo commento, si qui a casa, come dice mio marito, se chiudessero i negozi per un mese non ci sarebbero problemi ........... le scorte ci sono!!!

    un grande smack
    Manu

    RispondiElimina
  18. ho un sacco di prugne mature in frigorifero che non so come utilizzare... meno di un kg, ma comunque tante per me sola... pensavo di fare un dolce.. che cosa mi consigli? Secondo te un plum cake alle prugne viene bene?

    RispondiElimina
  19. Ciao
    si un plum cake viene bene, ma se vuoi puoi anche fare una crostata alla frutta o la
    TORTA SVIZZERA WAHE
    è fantastica con ogni frutta le metti tagliate a metà con il taglio verso l'alto

    Ciao e buona serata
    Manu

    RispondiElimina
  20. le tue ricette e le tue spiegazioni precise sono sempre una garanzia!!!!!!
    sei mitica!!!!!
    ciaooooo

    RispondiElimina
  21. Fantastiche se il tempo me lo permette le voglio, no anzi le Devo Fare!

    RispondiElimina
  22. Ma sei bravissima!devono essere strabuone!

    RispondiElimina
  23. A un certo punto dici che le metti nel vaso e le sterilizzi... cosa significa. Cosa intendi e cosa fai per sterilizzarle? Per farne alcuni quintali consigli sempre vasi o si possono usare sacchetti? Le metti anche sotto vuoto? Al negozio trovo sempre le prugne blu secche... ma si possono seccare anche altre qualita di prugne tipo le gialle? Prima di seccarle fai una cernita solo quelle dure...solo quelle belle ... o e lo stesso e si possono seccare tutte? Oo se ce ne una marcia manda a male l intera confezione?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Carlo
      1- per sterilizzarle basta che le metti nei vasi, comprimile un po'in modo da non lasciare troppa aria all'interno, poi chiudi i vasi e mettili in una pentola coperti da 1-2cm d'acqua e fai bollere per circa 20-25 minuti, poi spegni e lascia raffreddare i vasetti nell'acqua si conservano per molto tempo
      2- io generalmente uso sempre i vasi, da mezzo chilo perchè quando le apri è meglio consumarle in alcuni giorni ............ puoi usare anche i sacchetti sotto vuoto ma la conservazione è più breve
      3- le prugne migliori da seccare sono sicuramente quelle blu perchè hanno una polpa più sostenuta le altre sono troppo succose
      4- per seccarle vanno bene tutte non faccio differenza fra piccole o un po' brutte, però è meglio che non siano troppo mature proprio perchè cambia la consistenza della polpa
      una marcia non rovina la confezione perchè viene sbollentata, ma cerco di non metterla
      Ciao se hai altri dubbi chiedi pure
      Manu

      Elimina
  24. Ottimo!!! Grazie mille:-):-)

    RispondiElimina
  25. Ho trovato molto soddisfacente il tuo modo di essiccazione. Bravissimo e grazie mille ciao

    RispondiElimina

Grazie per i vostri commenti e se scrivete come anonimi firmatevi è più carino per me rispondervi

Related Posts with Thumbnails