lunedì 6 ottobre 2008

Rotolo di marroni delizioso

E' tempo di castagne e quindi ecco un dolcetto semplice da fare!

Ingredienti :
per pan di Spagna
6 uova
6 cucchiai di zucchero
6 cucchiai di farina (io uso metà fecola di patate)

per crema di castagne
marroni
3 cucchiai di zucchero
un po' di rum
cacao amaro in polvere

Si prendono dei bei marroni e si sbucciano al vivo.
Per togliere la pellicina interna ci sono vari sistemi si possono passare pochi minuti in forno caldo (questo va bene per i marroni ma poco per le castagne) oppure si tuffano nell'acqua bollente per qualche minuto come si fa per le mandorle.

Quindi una volta private della buccia e della pellicina interna si mettono in una padella a cuocere con un po' d'acqua per mezz'ora o tre quarti d'ora dipende molto dalla grandezza dei marroni.

Quando io faccio cuocere i maroni direttamente per questo dolce (tante volte lo faccio con la crema di marroni preparata in precedenza) per abbreviare i tempi di preparazione mentre cuociono aggiungo un po' di zucchero (circa tre cucchiai anche qui dipende dalle castagne) e a cottura quasi ultimata un po' di rum (se si vuole).

Nel frattempo mentre cuociono i marroni prepariamo il nostro rotolo di pan di spagna.
Montare le uova con lo zucchero fino a quando sono gonfie ed hanno triplicato il loro volume, poi aggiungere molto gradatamente la farina setacciata.
Foderare una teglia da forno e distendere uno strato sottile di pan di spagna e mettere in forno a 170° circa per dieci minuti.
Quando è cotto toglierlo dal forno e ancora caldo arrotolarlo su se stesso staccandolo dalla carta forno e metterlo a raffreddare.

Quando i maroni sono cotti quasi asciutti si spegne il fuoco e ancora calde si passano col passaverdura creando così un purea dolce e profumata.
Si da una bella mescolata ed ecco pronta la crema di maroni da mettere nel nostro rotolo


Quando non è più bollente srotolare il rotolo e coprirlo con uno strato di crema di maroni in modo uniforme.
A piacere si può spolverizzarlo leggermente con un po' di cacao amaro (dara un bel effetto alla fetta tagliata).


Arrotolarlo nuovamente su se stesso e metterlo a riposare in frigorifero per qualche ora.



Al momento di servire tagliarlo a fettine non troppo grosse e se si vuole si può spolverizzarlo di zucchero a velo solo sulla parte esterna se no si coprirebbe il gioco di colori della fetta.
Questo è pronto per essere portato alla castagnata. Nel particolare della fetta si può vedere l'effetto del cacao.


E' delicato semplice (un po' di pazienza per le castagne) e di sicuro effetto
Stampa tutto il post

7 commenti:

  1. Ecco la fine che fanno le castagne raccolte con tanta devizione anche sotto al temporale.
    Eh sì, adesso capisco che possono servire anche per questa delizia.
    Gnammmmmmmmmmmm! (un morso alla bontà)

    RispondiElimina
  2. Eh si hai visto,
    sapessi quante delizie si possono fare!!!!!!!!!!

    Seguimi e lo saprai !!!!!!!!!!!1

    Smack Manu

    Ps.: tutto ok vero adesso con i messaggi?

    RispondiElimina
  3. la girella con variazione di castagna!brava sembrano proprio la mitica merendina anni ' 80

    RispondiElimina
  4. Ciao Angela,
    grazie della visita
    hai ragione se poi si ricoprisse ilm rotolo con del cioccolato fondente sarebbe proprio quella merendina!!!

    un saluto e buon weekend
    Manu

    RispondiElimina
  5. ho appena, con certosino impegno, ottenuto 700 g di polpa di castagne, tutte senza l'odiosa pellicina (le mie mani ringraziano...)

    il dubbio è: domani faccio la torta con le castagne che hai pubblicato quealche giorno fa o questo rotolo?

    RispondiElimina
  6. Ciao Gaia, quello che poni è un bel dilemma, sono entrambi deliziosi, ma forse io opterei per la torta si gusta veramente la delicatezza delle castagne
    ti auguro una buona domenica

    smack Manu

    RispondiElimina
  7. sii il rotolino meraviglioso!

    RispondiElimina

Grazie per i vostri commenti e se scrivete come anonimi firmatevi è più carino per me rispondervi

Related Posts with Thumbnails