domenica 7 maggio 2017

Würstel e crauti diversi e gioiosi

Il würstel o salsiccia, diminutivo di würst, nasce in Baviera dalla necessità di non sprecare i resti del maiale e poter creare un alimento piuttosto calorico per contrastare il freddo inverno tedesco. 

Diventa prestissimo un cibo di strada, divulgandosi in Tirolo e in Alto Adige, viene servito in abbinamento a un panino accompagnato da salse (come ketchup, maionese, senape) e i crauti, verdura estiva che con un processo di salagione si riesce a conservare per l’inverno.

Oggi nel Calendario del Cibo italiano è la gn dei würstel e crauti, un bel riconoscimento per questo semplice cibo di strada che racconta di convivialità, di rapporti fra persone.

Quante volte per finire una serata con gli amici si andava a mangiar due luganeghete dal "Pedavena" o dal "Forst", birrerie allora molto frequentate. Le luganeghete, erano dei würstel lunghi e sottili i meraner che venivano serviti in un piatto ovale con del sughetto di pomodoro e accompagnato con dei fagioli. 
Un piatto conviviale è semplice essenziale ed è una non-ricetta

Würstel e crauti diversi e gioiosi
  • Noi lo gustiamo lesso con molta senape, e se il würstel è buono se ne apprezza la fragranza.
  • Viene anche cotto con del passato di pomodoro e servito con dei fagioli in bronzon cotti con cipolla ed abbondante pomodoro o con dei crauti
  • Il würstel è anche ottimo in cotto alla griglia e si presta moltissimo per antipasti e buffet creando dei bocconcini con della pasta sfoglia
Una non ricetta è questa presentazione simpatica dove il würstel diventa il vero protagonista del piatto portando un po' d'allegria nel piatto

Fiore
tagliare il würstel a metà per il lungo si otterranno così due fiori.
Poi per ogni metà fare un taglio a pettine, quindi unire le due estremità e fermarle fino a fine cottura con un piccolo stecchino, quindi cuocerlo leggermente in una padella poi al centro aggiungere un po' d'uovo. 
Con i würstel lunghi si può mettere al centro un uovo intero, per i miei essendo un po' più corti ho messo al centro solo un po' d'albume e poi un po' di rosso d'uovo, far cuocere per un minuto 

Polipo
Prendere un würstel tagliarne via un pezzettino quindi tagliare per il lungo l'altro pezzo in o strisce regolari stando attenti a lasciare il pezzo superiore intera (sarà la testa del polipo)
In un padellino antiaderente cuocere per un paio di minuti il polipo cercando di ruotarlo per una cottura uniforme

In un'altro padellino riscaldare i crauti con un filo d'olio e una pizzico di semi di Carvi.

Ora non resta che impiattare. In un angolo del piatto mettere un po' di crauti, poi su di essi adagiare il nostro polipo, decorare occhi e bocca con un po' di senape. A lato aggiungere il fiore appoggiato su un ramo di semi di carvi e foglioline di maggiorana
Con simpatia buon appetito




Stampa tutto il post

1 commento:

  1. Una presentazione geniale per un piatto speciale, complimenti!

    RispondiElimina

Grazie per i vostri commenti e se scrivete come anonimi firmatevi è più carino per me rispondervi

Related Posts with Thumbnails