lunedì 15 maggio 2017

Canestrelli salati all'olio e alle acciughe

Se penso alla Liguria il mio pensiero corre subito al buonissimo pesto che quella lingua di terra ci regala.
Il Calendario del cibo italiano dedica la GN ai Canestrelli
Sono dei frollini, tipici dell’entroterra ligure a forma di piccola margherita con un diametro di 10cm ed un foro di 3cm che vantano una lunga e complessa tradizione.

I canestrelli non sono solo dolci, me troviamo anche di salati e sono altrettanto deliziosi
Canestrelli all'olio di Taggia
Si distinguono per la leggerezza donata dall'olio d'oliva.
Sembra nasca dall'impasto del pane avanzato che veniva chiuso a canestrello e portato a cuocere al forno, dopo che era stato cotto il pane. Hanno la forma, come dice la parola stessa, di canestri. Sono preparati impastando farina bianca con lievito di birra, latte tiepido, olio extravergine d'oliva ligure da olie taggiasche, e un po' di sale.

Piccola premessa non avendoli mai mangiati o visti non pretendo siano quelli originali, ho cercato la ricetta e li ho interpretati.

250 g di farina 0
75 ml olio extra vergine d'oliva
7 g di lievito di birra
mezza tazza acqua tiepida 
1 cucchiaino sale
Amalgamare la farina con l'olio e il sale, quindi aggiungere l'acqua tiepida in cui avremmo sciolto il lievito, impastare bene fino ad ottenere un bel panetto morbido che metteremo a lievitare coperto per circa un'ora.
Sciogliere il lievito nell'acqua tiepida, nel frattempo impastare la farina con l'olio di oliva.
Dopo la lievitazione dividere l'impasto in circa 16 pezzi da 20 g, con i quali formeremo un cordoncino lungo circa 20 cm che chiuderemo ad anello. Trasferire i canestrelli formati sulla placca del forno ed infornare a 200° per circa 20 minuti o fino a doratura.
Deliziosi come stuzzichino o accompagnati a salumi e formaggi

Liguria = Liguri
Se penso ai liguri o meglio ai genovesi il mio pensiero è per Ale, una gran donna che ora vive a Singapore che ammiro e che ci regala una vera chicca salata.
Li ho preparati spesso e li trovo deliziosi come stuzzichino (sono come le ciliege) o per accompagnare un aperitivo ed era ora che arrivassero anche qui
di Ale per circa 20 canestrelli 
130 g farina 0
100 g burro freddo
poco tuorlo (per legare l'impasto ma a me non è servito)
50 g parmigiano grattugiato
2 o 3 acciughe sotto sale, diliscate e dissalate
alcuni capperi (mia aggiunta)

Si frullano bene le acciughe e si passano anche al setaccio, per evitare che rimangano lische. Tritare anche i capperi.
Impastare, lavorando con le dita delle mani per non riscaldare l'impasto, la farina e il burro a pezzetti, poi si aggiungere il formaggio, i capperi e le acciuge. Importantissimo, come sempre per le frolle salate e le sablé, non lavorare troppo l'impasto, onde evitare che "bruci" il burro.
Assaggiate l'impasto e se serve aggiungere il sale, ma per me non serve perchè acciughe, parmigiano e capperi sono già abbastanza salati.
Far raffreddare l'impasto coperto con pellicola in frigo per mezz'ora o più se serve, io spesso anche a causa di tempi lavorativi lo preparo alcune ore prima. Infarinate il piano di lavoro e il mattarello, stendete la pasta ad uno spessore di mezzo cm e con un tagliabiscotti formare i canestrelli che vanno messi subito su una teglia rivestita di carta da forno.
Infornate a 180 gradi, modalità statica, per 10-12 minuti.
Sfornateli quando sono ancora un po' pallidi e non toccateli per i primi dieci minuti sono friabilissimi.
Lasciateli raffreddare bene quindi metteteli in una scatola a chiusura ermetica e gustateli dopo un giorno o due il gusto ne guadagnerà.
Nota
Se non avete il tipico stampo da canestrello con il buco, potete utilizzare un normale stampo a fiore e poi fare il buco centrale con una cannuccia da aperitivo, naturalmente si possono usare anche forme diverse non saranno canestrelli, ma la bontà non ne soffrirà
Stampa tutto il post

7 commenti:

  1. Quelli all'olio mi fanno molta gola e ho già detto che voglio provarli ma quelli alle acciughe ormai sono un must...e io non li ho mai fatti!!

    RispondiElimina
  2. Questa cosa è imperdonabile mi mancano tutti e due...devo provarli!!!

    Un abbraccio
    monica

    RispondiElimina
  3. Questi della serie uno tira l'altro.

    RispondiElimina
  4. Altro giro, altra versione. Certo che quella salata di Alessandra è un qualcosa di unico e golosissimo. E' da tempo che voglio provarli...mi sa che è venuto il momento.
    Un bacione carissima.

    RispondiElimina
  5. Per me che adoro il salato questi sono come le ciliegie mi sa!!!!

    RispondiElimina
  6. Che sfoggio di canestrelli salati! Due per tipo, grazie ;-)

    RispondiElimina
  7. Non ho mai preparato i canestrelli salati.
    Mi sembrano perfetti per un aperitivo sfizioso.

    RispondiElimina

Grazie per i vostri commenti e se scrivete come anonimi firmatevi è più carino per me rispondervi

Related Posts with Thumbnails