lunedì 15 novembre 2010

Coniglio con polenta di patate

Ed eccoci qui con la nuova sfida di Mt Challenge ……. 
Coniglio alla cacciatora” ricetta lanciata da Ginestra vincitrice della precedente sfida
Questa volta non ci sono dubbi, sarà coniglio con la polenta di patate, …………  


si perché quando si parla di coniglio la mente corre subito alla polenta di patate ………….. un matrimonio perfetto che riscalda le fredde domeniche invernali, fra le regole però d’obbligo c’è la marinatura e io con il coniglio non l’ho mai fatta sarà perchè fino a qualche anno fa erano tutti conigli di contadini ………….. il coniglio quanti ricordi ………….. anche qui a casa, prima che ristrutturassimo mia suocera aveva i conigli, si andava a prendere i rami d’acacia di cui i conigli sono ghiottissimi e quando si tornava dalla montagna si doveva raccogliere il fieno fresco per i coniglietti …………….. ma lasciamo i ricordi forse è meglio tornare alla sfida …………. 

Coniglio intero
vino bianco 
cipolla
salvia - alloro - timo
cannella - chiodi garofano in polvere
scorzette limone
sale - pepe
olio - burro

patate
farina bianca 
burro
sale

Prendere un bel coniglio e tagliarlo a pezzi, io preferisco tagliarmelo perché penso di essere un "macellaio mancato" e con un po’ di pazienza riesco a non spezzare le ossa e quindi creare quelle bruttissime schegge che possono essere fastidiose nel sughetto. 
Il sabato sera mettere il coniglio in una ciotola con del buon vino bianco , una cipolla tritata, foglie di salvia, un spicchio d’aglio intero o tritato, alloro, timo, cannella, chiodi di garofano in polvere e pepe, guardare che la carne sia ben coperta e avvolta dai sapori e lasciare marinare tutta la notte. 


Al mattino togliere la carne dalla marinatura e far rosolare lentamente da entrambi i lati in una larga padella con un po’ d’olio e burro. 











Quando sarà ben rosolato aggiungere una cipolla tritata fresca, alcune scorzette di limone e far cuocere molto lentamente aggiungendo un po’ alla volta il vino della marinatura, ricordarsi il sale che manca nella marinatura. 

A metà cottura aggiungere i fegatini tritati che avremmo fatto rosolare con un po’ di burro e dei pezzettini di limone e continuare la cottura. 
Il coniglio deve cuocere molto lentamente ci vorranno circa un paio d'ore e sarà pronto quando vedremo che la carne inizia a staccarsi dall’osso è il punto di cottura ottimale, la carne si disferà letteralmente in bocca e con la polenta di patate sarà un esaltazione di sapori a cui non si saprà resistere.
La polenta di patate si usa molto in Val di Ledro ma in quel caso è concia, ma qui è lasciata semplice per sposarsi con la delicatezza del coniglio.
Per fare la polenta di patate si devono cuocere le patate o a vapore o con la buccia per evitare che contengano troppa acqua, poi si devono schiacciare con lo schiaccia patate e mettere in una pentola, mettere sul fuoco regolare di sale ed aggiungere un po’ alla volta della farina bianca mescolando e cercando di inglobarla, ne servirà circa 100gr per ogni chilo di patate, ma dipende molto da quanto le patate sono umide, far cuocere per una ventina di minuti sarà pronta quando inizierà a staccarsi dal fondo e rimane amalgamata a palla. 


A questo punto prendere un pezzetto di burro, circa 60gr e metterlo in un pentolino e farlo rosolare leggermente poi dovremmo aggiungerlo tutto assieme nella pentola della polenta e mescolare bene cercando di farlo amalgamare velocemente, appena amalgamato rovesciare la polenta di patate, che avrà preso un bell’aspetto liscio, su un tagliere e servire fumante con il nostro delizioso coniglio. 


Se non volete fare la polenta di patate, potete accompagnarlo con dell'ottimo purè anche se cambia un po' l'armonia dei sapori, la polenta di patate è un po' come un grosso gnoccone ed il gusto è saporito e neutro.


Qui a casa se si fa coniglio si desidera anche la polenta di patate e pur di mangiarla sono disposti anche a pelare le patate


Se poi ne avanza un po' di polenta, è ottima riscaldata su una griglia 
Con questa ricettina che con la marinatura era ancor più delizioso, auguro a tutti buona settimana

Grazie ad Ale&Dani
questo il loro commento con premio alla ricetta:

Il Coniglio con Polenta di Patate di Manu: ce la butta lì così, ma per quelli "Da Trieste in giù", la Polenta di patate è la scoperta del secolo. Per lei, trentina doc, è cosa normale, per noi è una folgorazione, di quelle che appena ti riprendi corri al mercato e la fai anche tu. Per chi ancora sta leggendo, è un'abbinata classica, perfetta con i sapori delicati della carne.
Premio: siamo la coppia più bella del mondo



Stampa tutto il post

26 commenti:

  1. Sto sbavando!!!! La spiegazione è eccellente! La polenta di patate, che qui nel profondo sud non si prepara non l'ho mai mangiata e mi sa tanto che mi sono persa qualcosa!
    BRAVISSIMAAAA una ricetta stupenda!
    rimedierò quanto prima e preparerò questo sogno di ricetta!

    RispondiElimina
  2. è proprio vero......coniglio = polenta......perfetti...ricetta molto squisita la tua da provare!!!!

    RispondiElimina
  3. Buonissima la polenta di patate!!!! Col coniglio poi!!!! E' come si dice "la morte sua"!!

    RispondiElimina
  4. Grandiosa. Anche qui in Liguria, la polenta di patate non si è mai sentita, ma ora che ho letto la ricetta mi chiedo come si sia potuto farne a meno! Anche a me il coniglio riporta indietro nel tempo, ad un'infanzia campagnola, anche se non contadina, dove però gli animali da cortile venivano portati in tavola con regolarità- ed era sempre una festa.
    Grazie per tutto: per la ricetta, per la spiegazione, per i ricordi che hai voluto condividere con noi
    Ciao
    Ale

    RispondiElimina
  5. questa mi è nuova...deve essere un ottimo connubio... complimenti!

    RispondiElimina
  6. Non ho mai provato la polenta di patate, devo rimediare perchè sono convinta che sia ottima. Ciao, buona serata

    RispondiElimina
  7. Buona notte ragazze

    @ Ginestra
    grazie mille cara
    la polenta di patate è buonissima e con il coniglio va veramente a nozze, poi l'altro modo di mangiarla è la polenta concia che è un vero e proprio piatto unico

    @ Masterchef
    grazie mille

    @ Silvi
    carissima hai trovato proprio il termine giusto è proprio "la morte sua" il coniglio con la polenta

    @ Alessandra
    grazie cara, si gli animali venivano allevati con amore perchè dovevano sfamare la famiglia e quindi dovevano stare bene........... quando mangi il coniglio al ristorante non fanno mai la polenta di patate è un peccato perchè si perde un gusto unico

    @ raffy
    carissima si è un armonia di sapori ottima grazie

    @ Milù
    grazie mille cara, se hai occasione provala è buonissima

    smack Manu

    RispondiElimina
  8. La polenta non l'avevo mai abbinata al coniglio (va ben sono siciliana e la polenta non è proprio il nostro piatto tipico...), ma adesso che mi ci hai fatto pensare, mi sa che la preparerò proprio questa ricetta... tanto sono fuori gara!!! ;)))

    RispondiElimina
  9. la polenta di patate non la conoscevo, ma questo coniglio sì, sembra uscito dritto dritto dalla cucina di mia nonna di trento.

    si vede proprio che veniamo dagli stessi posti, mia cara!

    bellissimo piatto, perfetto per l'inverno!
    questo mese voglio partecipare anch'io all'MT challenge del coniglio, ma con la ricetta di mia zia emiliana. quella trentina l'hai già fatta tu...

    RispondiElimina
  10. Ecco, la polenta di patate non l'ho mai sentita ma sento che rimediero' presto alla mancanza.
    Bravissima, Manu!

    RispondiElimina
  11. Che idea!!! la polenta di patate mi mancava!! noi mangiamo abbastanza spesso il coniglio ma non l'ho mai fatto con la polenta di papate...sara' perche' da noi non si usa :)
    voglio proprio provare l'abbinamento.

    RispondiElimina
  12. ciao mi piace molto il coniglio ma le patate poi.....in tutte le salse e la polenta di patate ancora di più.Super ricetta

    RispondiElimina
  13. nn amo il coniglio ma nn posso nn proporla a mio marito :)

    RispondiElimina
  14. Ciaooooo

    @ fantasie
    grazie noi invece il coniglio lo accompagniamo sempre con la polenta, però con quella di patate e veramente molto più gustoso

    @ Gaia
    ciao carissima la polenta di patate dovresti proprio provarla, magari usando la farina di mais bianco non dovrebbe cambiare molto il gusto, anzi la prossima volta posso provare e poi ti faccio sapere

    è bello quando una ricetta parla del territorio ...... aspetto la tua ricetta emiliana


    @ arabafelice
    grazie cara, io in famiglia l'ho sempre mangiata, ma anche a Trento non tutti la conoscono ....... se avrai occasione di provarla sono sicura che ti piacerà

    @ elenuccia
    grazie mille cara
    l'abbinamento è fantastico!!!!

    @ Daniela
    grazie allora puoi ben capire quali sono i gusti di cui parlo!!!

    @ Mirtilla
    grazie mille cara


    smack
    Manu

    RispondiElimina
  15. Mi consola apprendere dai commenti che non sono l'unica ad essersi persa (fino ad oggi soltanto, però!) la polenta di patate. :-)
    Devo rimediare IMMEDIATAMENTE a questa grave lacuna gastronomica, anche perché tra le foto,la spiegazione e il fatto che adoro coniglio, patate e polenta, mi è venuta una voglia incredibile!!!

    RispondiElimina
  16. Mi consola apprendere dai commenti che non sono l'unica ad essersi persa (fino ad oggi soltanto, però!) la polenta di patate. :-)
    Devo rimediare IMMEDIATAMENTE a questa grave lacuna gastronomica, anche perché tra le foto,la spiegazione e il fatto che adoro coniglio, patate e polenta, mi è venuta una voglia incredibile!!!

    RispondiElimina
  17. oh finalmente qualcuno che posta come me il coniglio senza preoccuoparsi particolarmente di eventuali critiche.lo adoro cucinato bene è veramente saporito e molto ghiotto!complimenti!

    RispondiElimina
  18. Mi sto guardando unpò in giro per vedere le ricette che avete fatto per l'MT challenge e trovo il tuo coniglio davvero attiroso! per di più con la polenta: che buono!! Contami tra le tue seguaci da oggi! Giorgia

    RispondiElimina
  19. Buona serata a tutte

    @ Mapi
    carissima non preoccuparti la polenta di patate non è molto conosciuta neanche a Trento è caratteristica della Val di Ledro, però è buonissima e chi l'assaggia l'apprezza per la sua delicatezza

    @ lucy
    grazie carissima, è una carne stupenda e veramente non penso alle eventuali critiche certo non vado a proporlo ad un vegetariamo, però anche chi non ama molto la carne a casa mia ha fatto il bis

    @ Giorgia
    Ciao cara e ben venuta, sono molto contenta che il mio coniglio ti piaccia, è una ricetta semplice ma gustosissima

    un grande smack
    Manu

    RispondiElimina
  20. Uaoooo che buona!!!!! Fantastica la polenta di patate...grazie e ciao

    RispondiElimina
  21. che idea esageratamente buona!! :P
    ciao! ale

    RispondiElimina
  22. Ciao

    @ EliFla
    @ Ale
    grazie mille ragazze

    buon weekend
    Mabu

    RispondiElimina
  23. la polenta di patate non la conoscevo ma la riproporrò subito!che fame!:D

    RispondiElimina
  24. Ciao Genny,
    grazie mille sai quando ho fatto la polenta di patate non pensavo che molti non la conoscessero e quindi sono ancor più contenta d'aver proposto qualcosa di nuovo
    grazie mille
    un salutone
    Manu

    RispondiElimina
  25. ... da più di trent'anni frequento la Val di Ledro e ovviamente i suoi piatti, ho mangiato e visto fare la polenta di patate sulla cucina a legna e il paiolo di rame " fantastica " ... qui la fanno con mezza dose di farina bianca e mezza di farina di saraceno, negli ultimi minuti di cottura aggiungono una cipolla precedentemente rosolata nell'olio d'oliva ... da accompagnare ai vari spezzatini o arrosti ... ciao Andrea

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Andrea,
      hai ragione è buonissima anche questa versione o ancor più la polenta conza con l'aggiunta di formaggio e lucanica, ma in questo caso diventa un piatto unico

      grazie Manu

      Elimina

Grazie per i vostri commenti e se scrivete come anonimi firmatevi è più carino per me rispondervi

Related Posts with Thumbnails