lunedì 2 dicembre 2019

VIENNESE MINCE PIE

E se quest'anno per Natale, accanto a zelten o panettoni preparassimo una "mince pie" I dolci, secondo la tradizione britannica, preferiti di Babbo Natale.
Cosa ha di speciale questo dolce? Racchiude in se l'essenza del Natale i profumi ma anche l'attesa perché la "mincemeat" o ripieno deve essere preparato prima per poter essere protagonista dello scrigno prezioso.
Le mince pies sono delle tortine dolci, rotonde, a base di pasta frolla e ripiene di una farcia composta da frutta secca, spezie e brandy, chiamata “mincemeat”, letteralmente “macinato di carne”; il nome richiama alle farce dei secoli scorsi, quando erano salate, a base di carne e di grandi dimensioni. Le origini sono storiche è legate ai doni dei Re Magi, il ricco ripieno doveva essere composto da 13 ingredienti. 

Nel tempo i ripieni sono cambiati ma non la bontà del dolce, con le ragazze di Mtc abbiamo pensato di offrirvi tanti golose varianti, seguite il link scegliete il ripieno che preferite e preparatelo poi potrete fare assieme a noi la vostra Mince Pie e vi assicuro che vi conquisterà  perchè "Una mince pie è per sempre"
Io ho scelto una Viennese Mince Pie e questo è il ripieno da preparare ....... non è estremamente goloso?  




MINCE PIE

225 g di Uvetta scura
225 g di ribes (o mirtillo rosso)
110 g di uva sultanina dorata
1 mela grande e soda Pink lady non pelata e tagliata a cubettini
55 g di buccia d'arancia candita tritata
110 g di strutto (o suet)
215 g di zucchero di canna chiaro
1/2 cucchiaino di cannella in polvere
1/2 cucchiaino di noce moscata e pimento
1 limone scorza e succo
1 arancia scorza e succo
3 cucchiai di brandy

Mescolate assieme tutti gli ingredienti e per ultimo il brandy. Poi mettetela in un vasetto e lasciatela riposare per almeno in paio di settimane prima dell'uso.

Aggiornamento del 18 dicembre
Finalmente dopo un paio di settimane si può preparare il dolce finale, tutte le ricette preparate da noi le potete trovare su "una mince pie è per sempre seconda parte", qui invece la 




VIENNESE MINCE PIE

Per la frolla base
125 g di burro freddo a cubetti
50 g di zucchero a velo
250 g di farina
1 uovo
1 arancia, scorza

Per il ripieno
275 g di mince pie (preparata)
25 g di mandorle tostate tritate grossolanamente

Per il topping viennese
150 g di burro a temperatura ambiente
150 g di farina
2 cucchiai di farina di mais
30 g di zucchero a velo
1 cucchiaino di estratto di mandorle

Preparate la frolla base, mettete il burro, lo zucchero a velo e la farina in un robot da cucina e azionate ad intermittenza fino ad ottenere uno sfarinato. Aggiungete l'uovo e metà della scorza d'arancia e continuate ad azionare ad intermittenza fino a quando la pasta inizia a formare una palla. Trasferite su una superficie leggermente infarinata e formate un cerchio piatto, avvolgetelo bene con la pellicola trasparente mettete a raffreddare per 30 minuti. L’impasto è abbondante per creare 12 dolcetti ne basta metà, l’atra parte potete congelarla ed utilizzare entro i tre mesi.
Stendete metà pasta su una superficie leggermente infarinata fino allo spessore di 3-4 mm. Ritagliate con uno stampo scanalato 12 cerchi da 8 cm e trasferiteli, premendo leggermente, in una teglia per muffin. Pungete la base della pasta con una forchetta.
In una ciotola, mescolate la mince pie con il resto della scorza d'arancia e le mandorle tritate. Mettetene un cucchiaio in ogni dolcetto.
Preparate il topping viennese, mettete il burro a temperatura ambiente in una grande ciotola e sbattete fino a quando sarà morbido. Aggiungete la farina, la farina di mais e lo zucchero a velo e sbattete per 5 minuti o fino a quando il composto è leggero e soffice. Aggiungete l'estratto di mandorle e sbattete ancora per amalgamare.
Versate il composto in un sac a poche con un beccuccio a stella e coprite ogni ripieno con un vortice di composto appena preparato. Mettete in frigorifero e lasciate raffreddare per 30 minuti o fino a quando non sarà sodo al tatto. Questo aiuterà il vortice a mantenersi in forma quando è cotto. 
Nel frattempo preriscaldate il forno a 190 °C se statico o a 170 ° C se ventilato.

Cuocete per 15 minuti o fino a quando il condimento è dorato e appena croccante. Lasciate raffreddare leggermente, quindi sfornate e mettete a raffreddare su una griglia. Spolverare con zucchero a velo e servite caldo.



Stampa tutto il post

0 soffi d'amicizia:

Posta un commento

Grazie per i vostri commenti e se scrivete come anonimi firmatevi è più carino per me rispondervi

Related Posts with Thumbnails