lunedì 16 novembre 2009

Pasta sfoglia di ......... grano duro


La pasta sfoglia è una ricetta fondamentale in cucina
Fino allo scorso anno non mi sarei mai cimentata in questa preparazione, ma ………………. si c’è sempre un ma ………. le cose cambiano e poi lasciatevelo dire, una volta fatta la sfoglia in casa non si è più soddisfatti ad usare quella del supermercato

La sfoglia però ha i suoi tempi d’attesa se si vuole che sia perfetta, ma l’altro giorno mi sono presa un po’ tardi e mi serviva per il giorno dopo …………….. certamente c’è la sfoglia sprint, ma ............ nuovamente un ma ho il robot che sta tirando gli ultimi e non potevo farla e così ………………….. beh nessun problema ho iniziato a sfogliare i miei libri ed ecco dal libro della mia pasticceria preferita sbucare questa ricetta ……………. soddisfava ogni mia esigenza e in più era fatta con il grano duro
Mi dico: "…………….. assolutamente da provare........ "





Fase 1
250gr burro
100gr farina 00

Fase 2
200gr farina di grano duro
100gr acqua fredda
1gr sale fino

Fase 1
Impastare la farina ed il burro velocemente, io uso la spatola per non scaldare il burro, eliminando eventuali grumi e fare una mattonella di circa 1cm e metterla in frigo coperta con pellicola per almeno 3 ore
Io l’ho fatto la sera e poi l’ho lasciato in frigo tutta la notte

Fase 2
Impastare la farina, l’acqua e il sale fino ad ottenere un bel panetto che lasceremo riposare coperto per 10 minuti.
Trascorsi i 10 minuti stendere il nostro panetto in una sfoglia lunga e sottile poi prendere anche il panetto di burro (fase1) dal frigo e stenderlo a 1/2cm e sovrapporlo alla sfoglia di grano duro dovranno essere più o meno della stessa dimensione, quello di burro un po’ più corto e stretto

Dividere idealmente la nostra sfoglia ottenuta in tre parti uguali e ripiegare su di essa un lembo in modo che copra i 2/3 di sfoglia e poi ricoprire con l’altro lembo
Avremmo fatto così la nostra piega a 3

Ruotare il nostro panetto e stendere ulteriormente infarinando la sfoglia, riportarlo alle dimensioni precedenti quindi ripiegare i due lembi in modo che vadano a toccarsi nel centro della sfoglia, quindi ripiegare nuovamente le due metà avremmo così formato la nostra piega a 4

Coprire e mettere in frigo per 5 ore minimo



Non spaventatevi è più difficile da spiegare che fare, le foto sono chiare anche se non nitidissime, ma dovevo correre al lavoro

Dopo 5 ore o più (io sono andata al lavoro) togliere il panetto dal frigo e rifare i passaggi precedenti ossia la piega e 3 e la piega a 4, poi rimettere in frigo per altre 2 ore
Dopo le 2 ore la sfoglia sarà pronta per essere la base delle nostre delizie

Potete notare che le sfoglie sono 2x3x4x3x4=288 quindi non millesfoglie, ma perfettamente visibili dopa la cottura
Qui potete vedere il panetto dopo le ore di riposo in frigo, non resta che usarlo



Con la sfoglia ho creato dei salatini con wurstel e poi delle pizzette, con i ritagli anche dei salatini con acciuga



La cottura dovrà essere di 15 minuti in forno caldo a 230°-240°

Si nota la sfogliatura però scusate per le foto poco nitide


Ed ecco qui le pizzette e salatini che ho fatto con questo quantitativo




Scusate la nitidezza delle foto ma era mezzanotte passata …………………. Il giorno dopo sarebbe stato troppo tardi fotografarle …………….. solo il piatto vuoto è rimasto dopo la festa

 

Questa sfoglia mi aveva proprio incuriosito e sono stata proprio soddisfatta, l'impasto si lavora benissimo e non necessita di essere infarinato troppo, è buona e gustosissima


Stampa tutto il post

11 commenti:

  1. Che bella preparazione! E' proprio sfiziosa!
    Mi piace e te la copio di sicuro!
    Baci!

    RispondiElimina
  2. wow che bella! x farina di grano di grano duro intendi la semola rimacinata di grano duro???
    grazie 1000!

    RispondiElimina
  3. Posso dire che è perfetta??..beh..dalle tue mani esce tutto perfetto!!
    Brava Manu!!

    RispondiElimina
  4. Io ho giuratdi non rifarla mai più! Ti venero per questa preparazione così perfetta!

    RispondiElimina
  5. Wow..è perfetta, soffice e fragrante allo stesso tempo! e questi stuzzichini son proprio sfiziosi!
    un bacione

    RispondiElimina
  6. il grano duro è meraviglioso! Io ci ho fatto anche il panbrioche...! La tua sfoglia è subli,e ed assolutamente da provare! Complimenti!

    RispondiElimina
  7. Ammazza che spiegazione!!!! sei stata bravissima... prendo qualche stuzzichino ok? :-))))) baci

    RispondiElimina
  8. l'unica e sola volta che mi sono cimentata nella preparazione della pasta sfoglia, l'ho fatta diventare frolla. E questa la dice tutta sulla mia pazienza...
    Complimenti a te!!

    RispondiElimina
  9. Buona notte

    @ Anna
    ciao carissima copiala tranquillamente vedrai come si lavora bene

    @ Federica
    ciao si hai capito benissimo è la semola rimacinata ........ pensa che quando ho letto la ricetta pensavo ad un errore di stampa

    @ Morena
    grazie carissima, ma se è perfetta è anche grazie a te che mi hai spronato a far la sfoglia la prima volta

    @ fantasie
    grazie mille ........... però chissà che un giorno non ti lasci tentare!!

    @ manu e silvia
    grazie carissime, si gli stuzzichini erano ottimi ..... sono spariti in un lampo

    @ luna
    ciao hai ragione il grano duro mi sta veramente conquistando

    @ Claudia
    grazie mille carissima
    la spiegazione mi ha impegnato più della sfoglia

    @ Mimmi
    grazie ........... certo ci vuole un po' di pazienza ma tra una piega e l'altra ci si può sempre sfogare!!!

    un grande smack
    Manu

    RispondiElimina
  10. Guardare e non mangiare è una cosa da ... crepare!

    RispondiElimina

Grazie per i vostri commenti e se scrivete come anonimi firmatevi è più carino per me rispondervi

Related Posts with Thumbnails