venerdì 13 aprile 2012

Timballi monoporzione di spinaci

La primavera è una bellissima stagione, anche se quest'anno il tempo sembra proprio un po' pazzerello, dopo uova e colombe è tempo di preparare un piatto stuzzicante e delicato come un timballo di spinaci, ma non per questo meno saporito.

I timballi sono delle preparazioni di facile esecuzione dal gusto molto delicato, la cottura può essere fatta al forno o come in questo caso con la pentola a pressione.

Una cottura particolare che permette di preparare il piatto in pochissimo tempo e con un bel risparmio energetico. 
Se desiderate invece cuocerlo in forno, lo dovete preriscaldare a 210°C ed infornare per circa 20 minuti

Originariamente il timballo veniva cotto nell'omonimo recipiente, ma oggi può essere preparato anche in tortiere o contenitori di dimensione e forma diversa e si presta a moltissime varianti.

Qui ve lo presento rivisitato e presentato in monoporzione, ma solo le dimensioni sono ridotte perchè facilità, rapidità e gusto sono veramente ottimi.

Il piatto può essere un secondo o anche un piatto unico se accompagnato con dei formaggi ed affettati

500 gr spinaci surgelati
3 uova
10 gr panna fresca
10 gr grana
sale e pepe
noce moscata
burro per imburrare

Cuocete gli spinaci e poi passateli un po’ in padella con una noce di burro e fateli asciugare. 
Metteteli nel mixer e frullateli fino quando otterrete una bella purea liscia che verserete in una ciotola. Aggiungete agli spinaci le uova, il grana e la panna, mescolate ed insaporite con noce moscata, regolando di sale e pepe.

Imburrate quattro stampini e versate il composto, chiudete ermeticamente gli stampini con della carta alluminio.
Versate un po’ d’acqua (altezza almeno 2cm) nella pentola a pressione, mettete la griglia o cestello per la cottura a vapore, quindi sistemate gli stampini sulla griglia.

Chiudete la pentola e fare cuocere per 8 minuti, calcolandoli dal momento dell’inizio del fischio della pentola.
A cottura avvenuta spegnete il fuoco e lasciate sfiatare spontaneamente la pentola, quindi togliete gli stampini e sformateli nel piatto.
Decorate a piacere e servite in tavola 

Con questa semplice ricetta vorrei augurarvi un buon weekend 


Ps: scusate ma le foto questa volta sono veramente bruttine 
Stampa tutto il post

6 commenti:

  1. buonissimi. io li chiamo sformati ma è la stessa cosa, direi. e sono squisiti.
    quando vedo un tuo post corro sempre, manu, le ricette sono sempre squisite!

    e poi posti sempre più ricette gluten free, e non sai quanto te ne sia grata!

    RispondiElimina
  2. Che bel contrasto di colori!
    Mi piacciono davvero tantissimo questi tuoi timballini!

    RispondiElimina
  3. Wow che meraviglia! Io non mangio verdure ma a vedere le tue foto... potrei iniziare a farlo!!!! Ah Ah!

    RispondiElimina
  4. Brava Manu e proprio quello che ci vuole per la dieta ti abbraccio Caterina

    RispondiElimina
  5. E' un'idea da sfruttare per i menu primaverili... anche se la primavera, tra freddo e pioggia, sembra che debba ancora arrivare! Brava, Manu! Buona giornata :-)

    RispondiElimina

Grazie per i vostri commenti e se scrivete come anonimi firmatevi è più carino per me rispondervi

Related Posts with Thumbnails