lunedì 14 febbraio 2011

Pane Polka ........ pane francese

Oggi S.Valentino una festa che nel corso degli anni ha perso la sua poesia, la sua magia ………… lavorando in un negozio ne ho seguito nel corso degli anni i mutamenti (emotivi non commerciali) ………………. 
S.Valentino si esprimeva attraverso il bigliettino dolce o il piccolo regalino scelto con passione e non per dovere, ....... 
era bellissimo vedere i ragazzini che con titubanza con i loro pochi spiccioli,  cercavano un piccolo oggettino per la prima conquista e con lo sguardo chiedevano senza parlare il tuo consiglio ………… poi una volta scelto se al momento di fare il pachettino chiedevi se potevi mettere sul fiocco un piccolo cuoricino …………. loro non osavano rispondere ma diventavano tutti paonazzi e tu capivi ……… 
bellissimo poi era se avevi l’occasione di rivederli qualche giorno dopo, qualcuno passava apposta, e alla domanda “… è piaciuto il regalino?…” .... loro senza rispondere sorridendo si illuminavano.

Sono sensazioni che raccontandole ancora oggi mi fanno sorridere con tenerezza, negli anni questa poesia è sparita, adesso tutto è scontato e banalizzato, ed anche il rapporto normale con il cliente è diventato spesso un “… dammi …….. fammi ……” anche se non mancano i ragazzi gentili, o chi apprezza il tuo consiglio e magari te lo fa sapere, io sono innamorata del mio lavoro però ammetto che è sempre più difficile chissà forse sarà l’età …………

Forse oggi vi sareste aspettati un dolce cioccolatoso e pieno di cuoricini e invece vi regalo questo splendido pane Polka, facile da fare (non preoccupatevi per i tempi d’attesa) bello e buonissimo


Questo pane affascinante e molto coreografico, 
è tratto dal libro “ Pane fatto in casa ” un libro da scoprire giorno dopo giorno

Sera precedente – ore 21.00

Base 
5gr lievito di birra fresco (7gr per una base pronta in 5-6 ore)*
120gr acqua
115gr farina 0 (proteine 13,5)

Sciogliere il lievito nell’acqua tiepida e poi aggiungere la farina mescolando bene e fare un impasto morbido* che lasceremo lievitare coperto con pellicola trasparente oliata per tutta la notte




(si potrebbe anche usare 225gr di pasta da riporto o di un precedente impasto)

Giorno seguente – ore 14.00 circa

Impasto
5gr lievito fresco (7gr per una lievitazione più veloce)
280gr acqua tiepida
450gr farina 0 (proteine 13,5)
10gr sale

Farina per spolverare (uso la semola) 
Sciogliere nell’acqua tiepida il lievito e poi l'impasto del giorno prima (o base) e impastare bene per sciogliere la pasta. Unire gradatamente la farina e il sale, mescolare e lavorare bene l’impasto un po’ sulla spianatoia infarinata fino a quando l’impasto sarà bello liscio ed elastico, quindi fare una palla e metterlo in una ciotola unta d’olio e coperta con pellicola leggermente oliata e lasciare lievitare al caldo un paio d’ore o fino al raddoppio.

NB: Io generalmente faccio l’impasto in pausa pranzo poi lo metto in frigorifero coperto, alla sera quando torno dal lavoro lo tolgo dal frigo e lo lascio a temperatura ambiente per un ora circa o più e l’impasto sarà perfetto

Verso le 20.00 
(tornata dal lavoro lo tolgo dal frigo e lascio a temperatura ambiente per un ora circa)

Rovesciare quindi l’impasto sulla spianatoia infarinata e formare una bella palla che metteremo sulla teglia del forno infarinata. Coprire ancora con pellicola leggermente unta e lasciare lievitare al caldo circa un ora o fino a quando sarà quasi raddoppiato di dimensioni. 
Togliere la pellicola e spolverare la superficie del pane con della semola e con un coltello affilato fare dei tagli ad x a distanza regolare e alla stessa profondità.

Lasciare riposare per 10 minuti e nel frattempo riscaldare il forno a 230° 
Quando il forno è caldo spruzzare l’interno del forno con dell’acqua 
(io metto anche un piccolo stampino con dell’acqua) infornare e cuocere il pane per circa 25-30 minuti 
o fino a doratura, cinque minuti prima del termine della cottura trasferire il pane sulla griglia del forno

Una volta cotto farlo raffreddare su una griglia
Il pane è buonissimo

facile da fare e mettendo l’impasto fatto in frigorifero ben si adatta ai tempi lavorativi,si può lasciare anche tutta la notte 
non è favolosa questa fetta
 
L'ho già fatto moltissime volte ed ogni volta è favoloso

Ps: gli orari sono solo indicativi 



Buon S.Valentino a tutti 


Aggiornamenti o chiarimenti


* E' giusto precisare che la base non è un panetto come erroneamente avevo scritto (grazie Nanni per avermelo fatto presente), ma è invece un impasto morbido come si vede dalla foto, se volete fare il pane in un giorno potete fare la base aumentando il lievito a 7gr e lasciando lievitare per 4-5 ore o fino a quando è ben lievitato e inizia a cedere
Io come ho detto mi trovo bene diminuendo il lievito e preparare la base la sera e faccio l'impasto in pausa pranzo, la base non ne risente


Se avete dubbi chiedete pure, perchè scrivere una ricetta a volte capita di sorvolare su un passaggio importante

Stampa tutto il post

31 commenti:

  1. Questo pane è davvero splendido e hai tutt ala mia ammirazione epr i tagli perfetti che hai fatto..Io, non so perchè ma non riesco mai a farli...tu che coltello hai usato? Sicuramente dipende molto anche dalla consistenza dell'impasto

    RispondiElimina
  2. Hai ragione, è sparita molta della poesia, e credimi nelle grandi metropoli come quella in cui vivo si è estinta da un pezzo..Che meraviglia questo pane e grazie per aver messo le proteine; qui nei pacchetti dalla farina ci sono scritte solo quelle! Ciao buon S.Valentino

    RispondiElimina
  3. Ciao! siamo d'accordo: san valentino deve essere motivo per festeggiare l'amore..e basta un epnsiero..una dedica, una poesia..ciò che è romantico insomma..senza strafare!
    Noi quasi quasi apprezziamo più il tuo panetto che un dolce! crocccante fuori e morbido dentro!
    chissà che profumino!
    baci baci

    RispondiElimina
  4. Ciao Manuela... ma tu riesci sempre a sfornare un pane più bello dell'altro!!
    Il post mi ha fatto sorridere per la tenerezza... molto carino l'incipit.
    Complimenti e buona settimana!

    RispondiElimina
  5. mamma mia è splendido questo pane dici che lo stesso procedimento lo posso fare con la pasta madre? grazie!
    Ely

    RispondiElimina
  6. Buona serata

    @ marsettina
    grazie

    @ Martina
    carissima grazie mille, il pane è bellissimo e decorativo per i tagli hai perfettamente ragione anch'io ho sempre dei problemi non ti dico che brutto è venuto la prima volta
    l'impasto è abbastanza morbido però spolverandolo con la semola si lascia tagliare abbastanza facilmente
    io uso un coltello in ceramica, ma puoi fare benissimo anche con una lametta
    se lo provi fammi sapere se ti sono riusciti i tagli, io ormai lo faccio a giorni alterni e ci ho preso un po' di pratica però ti posso assicurare che non si rovina la lievitazione ciao

    @ ornella
    ci credo e questo è veramente triste
    sai da quando ho scoperto che il valore delle proteine fanno capire la forza della farina, mi ritrovo a guardarle sempre e ti posso assicurare che ci sono farine rinomate che ne hanno pochissime ..... grazie

    @ Manuela e Silvia
    grazie mille ragazze siete gentilissime e buona serata

    @ Nanni
    grazie mille a te
    in questo periodo sto sperimentando veramente moltissime forme e ti assicuro una più carina dell'altra sarà che con due ragazzi di 20 e 14 anni il pane non basta mai
    sai la poesia dei ragazzini di qualche anno fa è una cosa rara da trovare adesso
    buona serata

    @ Ely
    ciao penso che non ci sia nessun problema se vuoi farlo con la pasta madre, l'unica cosa devi vedere sui tempi di lievitazione

    un grande abbraccio
    Manu

    RispondiElimina
  7. Ciao le tue ricette sono una più interessante dell'altra ,io adoro i lievitati, questo fine settimana lo voglio assolutamente provare!Provo con il lievito liquido poi tidico com'è andata !
    Grazie mille e buona notte

    RispondiElimina
  8. Che bel pane...sai che nel weed end ho fatto la tua treccia russa? Buonissima! :-)

    RispondiElimina
  9. Scusa Manuela, rileggendo meglio la ricetta mi è venuto un dubbio... il lievitino da fare la sera prima è liquido o solido?
    Nel secondo caso la farina mi sembra poca per ottenere un panetto...
    Buona giornata!

    P.S.: concordo con te, sai... io mi identifico come uno di quei ragazzini di qualche anno fa... :-D

    RispondiElimina
  10. Ciao

    @ atri
    bravissima dovrei anch'io convertirlo con lievito liquido ma in questo periodo non ho tempo di provare

    @ Cinzia
    grazie cara
    sono contenta che la treccia russa ti sia piaciuta

    @ Nanni
    allora le dosi sono giuste in effetti quello della sera è impropriamente un panetto non è solido è un impasto come denso ma da lavorare con un cucchiaio non mi viene in mente un esempio adesso, diciamo e un "liquido molto denso" (permettimi il termine) quasi quasi questa sera quando lo preparo faccio una foto e la aggiungo
    grazie e buon pomeriggio!!


    salutoni smack
    Manu

    RispondiElimina
  11. Ciao mamu ai ragione queste feste oramai sono solo consumistiche io per esempio per principio non ho mai festeggiato l,8 marzo perche le donne bisogna rispettarle tutto l,anno bravissima per il pane ti abbraccio Caterina

    RispondiElimina
  12. oddio..... mi sono ritrovato in uno di quei ragazzini dei tuoi ricordi....
    che nostalgia.....
    wow Manu, il tuo pane è meraviglioso!!!!
    ciaoooo
    baci

    RispondiElimina
  13. bellissimo il post e squisito e bellissimo il tuo pane...deve essere sofficissimo...ciao katia

    RispondiElimina
  14. Ho capito, è una pastella densa, la foto in più non importa.. grazie mille e buona giornata!

    RispondiElimina
  15. come al solito uno dei tuoi splendidi pani, e come al solito io lo devo fare, non resisto....baci

    RispondiElimina
  16. grazie per questo bellissimo post è delizioso questo pane, ciao

    RispondiElimina
  17. Manu,sto vagando nelle tue ricette del pane ,devo dire che mettere le proteine per la farina è proprio un grande aiuto per chi come me è alle prime (anzi primisssssime)armispero di trovare ancora spiegazioni così dettagliate,sei proprio brava!!!ciao,ciao-Terry

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Terry,
      questo pane è veramente buonissimo, con la stessa tecnica viene fatto anche quello di segale ed è meraviglioso
      Ciao Manu

      Elimina
  18. Manu,il prossimo sarà il pane polka,ti farò sapere....ciao Terry

    RispondiElimina
  19. Ciao Manu , ho messo a lievitare il pane polka,speriamo bene !!!poi ti faccio sapere com'è riuscito.Ho ricominciato con il licoli e anche qui speriamo bene!!!!! in compenso con tutti gli avanzi dei lieviti ho fatto delle piadine stupende ,così non posso dire di avere sprecato farina per niente-ti saluto e ti auguro buona domenica.Terry

    RispondiElimina
  20. Manu ,il pane polka è venuto buonissimo!!!!!si può fare anche con il lievito madre?Ciao e se sei in vacanza.... buone vacanze .Ciao Terry

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Terry,
      mi fa piacere che il pane ti sia piaciuto
      certo che puoi farlo anche con la pm devi solo calcolare che ci vuole più tempo per la lievitazione
      ciao e buone vacanze
      Manu

      Elimina
  21. Grazie Manu,se sei in vacanza ti prego di scusarmi per il disturbo ma per il pane mi dovresti dare le dosi e i tempi per farlo con la pasta madre (il licoli ancora non mi è riuscito ma sicuramente ci riprovo)!!!Ciao Terry

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Terry,
      non preoccuparti non sono in vacanza, sono al lavoro
      Io questo con la pasta madre non l'ho fatto quindi posso solo darti un suggerimento
      nel primo impasto sostituirei il lievito di birra con 50gr di pm ben rinfrescata e farei lievitare bene (potrebbe essere dalla mattina alla sera o contrario dipende dai tuoi tempi) poi farei l'impasto del pane e metterei a lievitare per tutta la notte, al mattino formerei il pane e dopo un paio d'ore lo cuocerei
      penso che dovrebbe essere perfetto, ma per essere più precisa dovrei farlo ..... però prossimamente
      ciao Manu

      Elimina
  22. Grazie Manu,sei sempre disponibile e carina,io non ho esperienza per il pane, e quindi non posso che ringraziarti per l'aiuto e i consigli che mi dai. Sono felice di averti conosciuta e a
    buon rendere!! Ti saluto caramente.Terry
    PS: neanche io sono in vacanza e neanche ci vado!!!!ciao ciao

    RispondiElimina
  23. Manu , ma devo lasciare le stesse quantit� di farina e acqua? e anche nel secondo impasto ci vanno 50 gr di PM vero? ciao ciao Terry

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Terry,
      si le dosi di acqua e farina le lascerei uguali, invece non metterei la pm nel secondo impasto, utilizzando una belle lievitazione lunga dovrebbe venire perfetto
      ciao e buon weekend
      Manu

      Elimina
  24. Ciao Manu,tutto bene? hai sperimentato altri pani? Io intanto continuo a spulciare i tuoi post e copiarti...Terry

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Terry
      ultimamente non ho sperimentato altri pani anche se questo lo faccio quasi tutte le settimane cambiando le farine, ho fatto invece una meravigliosa focaccia e appena riesco la pubblico e vedrai che quando la copierai ti piacerà
      a proposito prova pure tranquillamente le ricette che preferisci
      grazie Manu

      Elimina

Grazie per i vostri commenti e se scrivete come anonimi firmatevi è più carino per me rispondervi

Related Posts with Thumbnails