lunedì 17 ottobre 2016

Coniglio in umido per Aifb

Il coniglio è una di quelle carni delicate che parla di famiglia, perchè è spesso il piatto della domenica quello che si gusta, si assapora in compagnia. 
Oggi in Aifb è la GN del Coniglio in Umido e le splendide ambasciatrici Erica Zampieri e Lidia Mattiazzi ci sapranno svelare tutto sul coniglio

L'altro giorno nella giornata della polenta, vi ho spiegato come fare la polenta di patate che va a nozze con il coniglio, ecco quindi il mio coniglio in umido 

Coniglio in umido
1 Coniglio intero
vino bianco 

cipolla
salvia - alloro - timo
cannella - chiodi garofano in polvere
scorzette limone
sale - pepe
olio - burro

Prendete un bel coniglio e tagliatelo a pezzi, io preferisco tagliarmelo perché con un po’ di pazienza riesco a non spezzare le ossa e quindi evitare di creare quelle bruttissime schegge che potrebbero rimanere nel sugo finale. 
La sera prima mettete il coniglio in una ciotola con del buon vino bianco, una cipolla tritata, foglie di salvia, un spicchio d’aglio intero o tritato, alloro, timo, cannella, chiodi di garofano in polvere e pepe, guardate che i pezzi siano ben coperti e avvolti dai sapori e lasciare marinate tutta la notte.
Al mattino togliete la carne dalla marinatura e fate rosolare lentamente da entrambi i lati in una larga padella con un po’ d’olio e burro. 
Quando sarà ben rosolato aggiungete una cipolla tritata fresca, alcune scorzette di limone e fate cuocere molto lentamente aggiungendo un po’ alla volta il vino della marinatura, ricordatevi che il sale manca nella marinatura. 
A metà cottura aggiungete i fegatini tritati che avrete fatto ben rosolare con un po’ di burro e dei pezzettini di limone e continuare la cottura. 
Il coniglio deve cuocere molto lentamente ci vorranno circa un paio d'ore e sarà pronto quando vedremo che la carne inizia a staccarsi dall’osso è il punto di cottura ottimale, la carne si disferà letteralmente in bocca.
Potete accompagnare con una bella polentina, ma è con la polenta di patate che l'esaltazione dei sapori sarà massima.
Questo il mio contributo per la gustosissima giornata di Aifb

Stampa tutto il post

2 commenti:

  1. Bello, bellissimo...io adoro il coniglio in umido e con la polenta è un piatto che mi ricorda i pranzi della domenica dalla nonna in campagna. Grazie per aver partcipato.

    RispondiElimina
  2. Anche io ti ringrazio tanto per la tua partecipazione, con un'ottima ricetta di questa grande carne che è il coniglio. Proveró cojmn molto piacere la tua ricetta molto profumata e speziata. Grazie ancora, un abbraccio
    Lidia

    RispondiElimina

Grazie per i vostri commenti e se scrivete come anonimi firmatevi è più carino per me rispondervi

Related Posts with Thumbnails