martedì 12 aprile 2016

Cuori sablee, Frollini all'olio e Girandole di frolla

Ci sono giorni in cui l'ansia ti assale e sembra avere il meglio sulla tua forza di volontà di restare calma, le soluzioni per me sono solamente due o soccombere o reagire sfogandomi facendo qualche cosa che mi rilassa.

Il miglior modo per rilassarmi è cucinare mettendo letteralmente le mani in pasta, oggi ho quindi colto la splendida occasione che Dani e Juri di Acqua e Menta ci hanno regalato per Mtc56 proponendo i biscotti, non un biscotto qualsiasi, quelli che si assaporano con una buona tazza di te, va in scena lo spettacolo della frolla in tutte le sue declinazioni.
Quel biscotto che continueresti a sgranocchiare attingendo a quella scatola di latta.
I ricordi sono subito corsi a un tipico biscotto trentino, semplice ma fragrante e burroso.
Adesso la scelta di biscotti è ampissima, ma da ragazzina nei panifici c'erano quasi solo loro, quei cuori che occhieggiavano dal sacchetto trasparente con il bordo rosso e penso siano nei ricordi di molti trentini. 
La vera ricetta rimane ancora segreta, ma se desiderate un biscotto confezionato che sa di casa non vi resta che provare i cuori Prada, ancora ammiccanti dalla loro confezione originale.
Per me i ricordi hanno un gusto particolare e devono rimanere tali, non posso rifarli perchè non avranno mai lo stesso gusto, ma posso ricordarli con un biscottino a cuore molto friabile e dal gusto altrettanto delizioso.

Trilogia di pasta frolla
Prima di raccontare i miei biscotti vi consiglio di leggere il post di Dani e Juri, un vero trattato sulla pasta frolla
Cuori sablee di M.Roux
Dosi per circa 50 biscottini
150 gr farina
130 gr burro freddo
2 cucchiai di zucchero
60 gr mandorle non pelate tritate
1 tuorlo

zucchero semolato per finitura

Nella farina setacciata aggiungere il burro a cubetti e lavorare con una spatola fino a creare uno sfarinato, poi aggiungere lo zucchero e le mandorle tritate fini ed amalgamare tutto senza riscaldare l'impasto, poi aggiungere il tuorlo. impastare con le mani il tempo minimo necessario per formare con l'impasto una palla che avvolto nella pellicola metteremo in frigo per un paio d'ore.
Quando la pasta è ben fredda stenderla in una sfoglia di 5 mm , poi con uno stampino taglieremo dei biscotti a cuoricino che con delicatezza, aiutandosi con una spatola trasferiremo sulla teglia del forno.
Infornare a 180° e cuocere i cuori per circa 15 minuti.
Appena cotti togliere i biscotti dal forno e con molta delicatezza, perchè sono fragilissimi, spolverizzarli con zucchero semolato, poi farli raffreddare su una griglia

Frollini con frolla montata all'olio

250 gr farina bianca
100 gr zucchero a velo
70 gr olio d'oliva leggero
60 gr olio d'arachide
1 albume
succo mezzo limone
scorza arancia disidratata
1 cucchiaio Gran Marnier
un pizzico di vaniglia

Montare per 5 minuti gli oli con lo zucchero e il succo di limone, non si addenserà ma avrà una consistenza un po' corposa. Per non riscaldare l'impasto si puo' appoggiare la ciotola su una con acqua fredda. Poi aggiungere l'albume e continuare a montare un po'.
Quindi aggiungere in una volta la farina e mescolare per amalgamare bene, se l'impasto fosse troppo duro aggiungere ancora un po' di succo di limone.
Trasferire l'impasto in un sac a poche e formare i mostri biscotti su una placca da forno. Al centro di ogni biscotto con il retro di un mestolo, leggermente infarinato fare un forellino che si dovrà riempire con un po' di marmellata, per me quella di ciliege.
Infornare a 180° per circa 15 minuti, devono cuocere ma non bruciare.
Buoni e gustosi, ma da migliorare un po'

Girandole di frolla classica 

250 gr farina bianca
125 gr burro (12°)
125 gr zucchero a velo
1 albume
vaniglia
scorza arancia disidratata
2 cucchiai marsala
1 pizzico sale
cacao

Amalgamare tutti gli ingredienti partendo dal burro a cui uniremo gli aromi, poi lo zucchero e l'albume, il marsala ed infine la farina lavorare senza riscaldare l'impasto fino alla sua omogeneità.
Mettere l'impasto in frigo per circa 15 minuti, quindi stenderlo in una sfoglia uniforme, spolverarlo con de cacao amaro quindi arrotolare stretto, avvolgerlo in pellicola e metterlo in frigorifero per 5-6 ore.
Trascorso il tempo tagliare l'impasto a rondelle di circa 5 mm, che metteremo sulla teglia del forno.
Infornare a 180° per circa 15 minuti.

Una trilogia di pasta frolla che saprà accogliere con affetto il maritino chi oggi ha dovuto farsi operare ai tendini della spalla.

I biscotti sono tutti molto gustosi e friabili, solo quello montato all'olio per me deve essere un attimo migliorato, anche se qui è stato apprezzatissimo ed è quasi finito. 

Quest il mio contributo per Mtc56
Come sempre un agrazie per la splendida proposta di Dani e Juri, scusandomi per il lungo post
Stampa tutto il post

22 commenti:

  1. Manuela carissima, hai prodotto una meraviglia di vassoietto... quasi quasi vengo a Trento solo per assaggiare quei cuoricini nei sacchetti trasparenti..ma fatti da te eh!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Flavia .... quando vuoi Trento ti aspetta e io per l'occasione potrei farti i cuori ;)

      Elimina
  2. Meraviglia... credo che ucciderei per quelli alla marmellata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Greta, sono (erano) buonissimi direi che non hai scelto male !!!

      Elimina
  3. ciao cara Manu, hai ragione, certi ricordi devono rimanere tali, e i cuori prada a me fanno impazzire...ma come saranno fatti? Ma parliamo dei tuoi, molto belli e golosi! bravissima, un bacione! Ale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Alexandra, sai non ho mai provato a farli veramente, ma mi sa che prima o poi lo faccio, magari sgranocchiando quelli del sacchetto
      Grazie, un abbraccio Manu

      Elimina
  4. Mitici i cuori Prada... nei momenti di studio e soprattutto sotto esami erano un ottimo antistress, accompagnati da un bicchiere di latte freddo! La bilancia si lamentava, però... Evviva i ricordi.
    P.s. ne mangerei ancora
    Proverò senz'altro a fare i tuoi biscotti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Silvana, è proprio vero con un bicchiere di latte freddo erano meravigliosi e una tentazione meravigliosa .... !!!
      Grazie Manu

      Elimina
  5. Urka....com'è andata l'operazione ai tendini????
    I biscotti sono sempre consolatori,una trilogia poi pare possa addirittura sortire miracoli!
    Tutti ottimi, i miei preferiti sono i cuoricini, mi pare di capire che abbiamo a che fare con "una" che di biscotti ne sa parecchio:)))
    Brava Manu!!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Fabiana, l'operazione è andata bene adesso ci sarà una lunga convalescenza però il peggio è passato. I cuoricini devi provarli, li facevo in un'altra forma ma così sono ancora più strepitosi si lasciano mangiare che è una meraviglia.
      I biscotti mi piacciono e questa occasione era perfetta per provarli assieme perchè solo così capisce la vera differenza della sableè
      un grande abbraccio Manu

      Elimina
  6. Cavoli Manu, sei riuscita a fare la frolla montata all'olio? Ma tu sei un genio, non pensavo fosse possibile!!! Stupenda la tua trilogia, se avessi sottomano la tua scatola di latta la farei fuori in poco tempo!
    Come stai dopo l'intervento? Ti abbraccio forte!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mapi, la frolla all'olio deve essere un attimo calibrata era buonissima ma non perfetta (a mio gusto) diciamo che invece dell'albume avrei potuto usare il tuorlo, però la rifarò sicuramente.
      Ecco la scatola di latta qui se la sono fatta fuori i ragazzi, dovevano capire il migliore ... ho dovuto nasconderne un po' per mio marito!!! Mio marito dopo l'intervento sta decisamente meglio, adesso ci sarà una lunga convalescenza ma l'operazione è superata
      Grazie un grandissimo abbraccio Manu

      Elimina
  7. Uno meglio dell'altro!!! le girandole sono quelle che più addenterei volentieri ora!

    RispondiElimina
  8. Tanto per cambiare, trovo qui perfettamente interpretato il tema della sfida: che sta tutto nella creazione di un biscotto di frolla, con qualche concessione alla sperimentazione tecnica, prima ancora che alla ricerca di ingredienti strani. Sarà che abbiamo la stessa età,ma anche per me i biscotti son sempre quelli: potev cambiare la forma, ma la vera differenza era nel tipo di frolla, non nell'aggiunta di aromi. E non ho dubbi che questo vassoio abbia replicato le stesse sensazioni al palato che ricercavamo una volta e cerchiamo ancora, con il plus della tua abilità che ti ha spinto a sperimentare una frolla montata non solo all'olio, ma pure con un mix di due tipi diversi. ho letto che tuo marito sta bene, gli auguro una convalescenza tranquilla. A lui e a te ;-) un bacione e grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione forse è questione d'età, la frolla è già speciale non ha bisogno di aromi speciali un biscotto di frolla deve sciogliersi in bocca regalando attimi di dolcezza
      grazie grazie grazie
      un bacio Manu

      Elimina
  9. Devo dire che quel vassoietto di biscotti mi piacerebbe averlo qui ora per mangiarli tutti uno dietro l'altro :-)
    La frolla all'olio non è semplice...ma che soddisfazione riuscire a farla! :-)
    Baci
    Anna Luisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Anna Luisa,
      grazie mille un vassoietto di biscottini di frolla dovrebbe sempre esserci in casa
      un abbraccio Manu

      Elimina
  10. come sempre splendidi manu, e come sempre mi domando perché tu non abbia ancora vinto una sfida. Non c'è volta che tu manchi il risultato, e se l'MTChallenge è una scuola di cucina, centrare il bersaglio tutte le volte mi sembrerebbe un motivo più che sufficiente di una vittoria, e pure con lode!
    Qui ad esempio realizzi con maestria tutte e tre le tecniche, e ti vengono perfettamente tutte e tre. O giudici, ma cosa volete di più?????

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie carissima Gaia,
      sei veramente gentile non sono così brava anche se ci metto sempre il cuore quando cucino e sicuramente questo si vede.
      Ci sono tante persone più brave di me che meritano il podio ;)
      un abbraccio
      Manu

      Elimina

Grazie per i vostri commenti e se scrivete come anonimi firmatevi è più carino per me rispondervi

Related Posts with Thumbnails