martedì 20 luglio 2010

Trenette alla "Norma" in coppetta ........ versione trentina


Devo sicuramente premettere, che io fino ad un paio d’anni fa le melanzane non le mangiavo proprio, mi piacevano molto esteticamente, ma non le comperavo mai, poi le abbiamo messe nell’orto e poiché io cerco di non buttare mai niente ho incominciato a cucinarle alla griglia e anche a conservarle sott'olio per l’inverno e devo ammettere che mi hanno conquistata
……………………… questa pasta l'avevo sempre sentita nominare, ma non l'avevo mai mangiata quindi quando un paio di settimane fa ho visto questa bellissima sfida di MTchallenge ho capito che mi piaceva troppo per rinunciarci ed ecco come è nato questo piatto

......... mi sono un po’ documentata per capire la ricetta, non me ne vogliano le siciliane, questa è la mia versione trentina con le primizie dell’orto a metri zero!!!




Melanzane
Pomodorini
Linguine o trenette
Grana trentino* 
Basilico
Aglio sale pepe

Ho tagliato a fettine sottili due melanzane, non le ho pelate perché essendo le prime della stagione sono piccoline e tenerissime, e poi le ho messe in una coppa di vetro con un po’ di sale per circa 30 minuti per farle spurgare. 

In seguito le ho scolate e le ho grigliate da entrambi i lati per un paio di minuti o fino a cottura. 

Ho tagliato a spicchi dei piccoli pomodorini, sono primi quindi non sono molto maturi, li ho scottati in padella con un filo d’olio e un po’ d’aglio (io uso quello in polvere lo preferisco) creando un bel sughetto, a cottura quasi ultimata ho aggiunto un paio di foglie di basilico. 

Ho messo a bollire l’acqua dove poi ho cotto le trenette, mentre la pasta cuoceva ho preparato il cestino con il grana gratuggiato, scaldandolo in una pentola antiaderente. 

Sempre mentre cuoceva la pasta ho saltato velocemente in padella, con un filo d’olio e un po’ d’aglio, le melanzane grigliate 

Quando le trenette erano al dente le ho messe nella pentola con il sughetto dei pomodorini, ed ho terminato la cottura facendole saltare un po’ per insaporirle meglio, alla fine ho aggiunto le melanzane, tenendone da parte un po’ 
A questo punto non mi restava che preparare il piatto. 








Con le melanzane tenuta da parte ho fatto una raggiera nel piatto, al centro ho messo il cestino di grana ed al suo interno ho messo le trenette, ho decorato con una foglia di basilico fresco


* lo so che ci sarebbe voluta la ricotta salata, ma qui già è difficile trovare una buona ricotta, figurarsi se trovavo quella salata






Buona serata a tutti



Grazie ad Ale&Dani
questo il loro commento con premio alla ricetta:

La Norma trentina di Manu: un'altra fusion, tutta Italiana, e un'altra new entry, che ci piace un sacco. Ci sono piaciute la sua storia, il suo orto, le melanzane prima tenute a distanza e poi amate, la scelta orgogliosa del grana trentino e - da genovesi quali siamo- l'uso delle trenette, e qualcosa ci dice che ci piacerà anche questa versione...
Premio: Dalle Dolomiti a Sant'Agata


Stampa tutto il post

15 commenti:

  1. MAmma che buona!!! Complimenti!! PRoprio oggi mi hanno regalato delle belle melanzane e non sapevo come farle, ma domani provo subito la tua ricetta!! Grazie ancora e buona serata

    RispondiElimina
  2. Grazie mille cara,
    puoi proprio approfittarne è fantastica

    Buona serata
    Manu

    RispondiElimina
  3. Bellissima l'accoppiata Trentino -Sicilia!!!!
    Come mai non trovi la ricotta?

    RispondiElimina
  4. Ciao Solema,
    la ricotta c'è ma trovarla buona non è facile
    tanto che spesso me la faccio

    ciao Manu

    RispondiElimina
  5. Ottima la versione trentina... e per quanto mi riguarda, non amando la ricotta salata, pur essendo siciliana, la preferisco pure!!!
    P.s. voglio anche io le melenzane a metri 0!!! :DDD

    RispondiElimina
  6. a me 'ste cose commuovono. Mi commuove l'orto di casa, le melanzane che si possono non pelare, la verdura che si tratta in base a com'è qui ed ora e non a quello che dicono le riviste o i libri di cucina. Siamo felici che tu abbia deciso di partecipare al nostro gioco, davvero
    alessandra

    RispondiElimina
  7. Ciao e buona serata

    @ fantasie
    grazie mille, detto da te è un bel complimento
    in effetti aver la possibilità dell'orto è bello

    @ alessandra
    grazie mille a voi, per averlo ideato e per fortuna l'ho visto
    si io cucino moltissimo, in base a quello che l'orto da, è una bella soddisfazione e da spazio alla fantasia
    grazie ancora

    smack Manu

    RispondiElimina
  8. Che bel colpo d'occhio e che stupendo abbinamento di sapori!
    Certamente grazie al tuo orto, ma senza la tua bravura, anche ad avere prodotti a Km zero, non è facile realizzare questi capolavori.
    Bacioni!

    RispondiElimina
  9. Un piatto di pasta coi fiocchi!

    RispondiElimina
  10. Davvero invitanti! questa pasta l'ho sempre fatta con le melanzane fritte, con quelle grigliate deve essere altrettanto buona.
    Ciao!

    RispondiElimina
  11. Una pasta buonissima, brava!!!
    Ma lo sai che ogni volta in Italia faccio scorta di ricotta salata da portar via, dato che questo piatto lo faccio spessissimo?
    Non me ne stanco mai.
    Un bacione!

    RispondiElimina
  12. bellissima questa versione montanara della norma. veramente dall'alpi alle piramidi, si può dire!

    ma quant'è buono il grana trentino?!?! quando vengo su me ne porto sempre via una scorta!

    RispondiElimina
  13. ciao. ti volevo chiedere se vuoi fare lo scambio link con me, se vuoi farlo lasciami un commento in http://iphone25.blogspot.com/2010/04/blog-che-mi-linkano_27.html ciao..

    RispondiElimina
  14. bella idea ,,io neppure mangio le melanzane ma le cucino e preparo...copierò la tua Norma...ed ho pure un pò di ricotta salata
    ciao garzie

    RispondiElimina
  15. Un salutone con molto ritardo

    @ anna
    grazie se sempre veramente gentile, non mi considero bravissima pewrò sicuramente ci metto tutta la mia passione ...... smack

    @ Mary
    grazie cara

    @ Meg
    grazie, io con i fritti non vado molto d'accordo spesso rovino tutto ...... ecco perché preferisco grigliare le verdure

    @ Stefania
    grazie mille cara, sicuramente appena troverò la ricotta salata proverò a rifare la ricetta ........ mi hai proprio incuriosita

    @ Gaia
    grazie mille carissima
    hai ragione il grana trentino è buonissimo e profuma di montagna

    @ iphone
    ciao fatto, ti ho inserito nel mio scambio link

    @ margherita
    grazie cara
    prova ad assaggiarla e vedrai è buonissima, melanzane comprese

    Buona notte
    Manu

    RispondiElimina

Grazie per i vostri commenti e se scrivete come anonimi firmatevi è più carino per me rispondervi

Related Posts with Thumbnails