giovedì 27 febbraio 2020

PLUMCAKE AL DOPPIO CIOCCOLATO per il Club del 27

Ed eccoci con un nuovo appuntamento con il Club del 27 e in questo mese un po' speciale dove stiamo mettendoci a confronto con un po' con le nostre paure verso l'ignoto quale migliore occasione per pensare ad una coccola per noi stessi, o per le persone care da gustare in tempi diversi.
E' dal libro "SOLO" di Signe Johansen che sono state tratte molte ricette invitanti, ma io in questi giorni avevo necessità di un po' di dolcezza da gustare nei vari momenti della giornata per questo ho scelto u
na torta dal sapore intenso di cioccolato. Per ben assaporarla consiglio di tagliarla a fettine sottili, così non avrete rimorsi quando vorrete fare il bis 
PLUMCAKE AL DOPPIO CIOCCOLATO  

Stampo da Plumcake 12x25 o 900 ml

175 g di burro a temperatura ambiente
175 g di zucchero di canna chiaro


1 cucchiaino di estratto di vaniglia
¼ cucchiaino di sale 
3 uova a temperatura ambiente
100 g di farina 
1 pizzico di lievito 
75 g di mandorle tritate
75 g di cacao in polvere
1 tazzina di caffè
¼ cucchiaino di bicarbonato di sodio
latte se necessario
75 g di cioccolato fondente al 70%

Preriscaldate il forno a 170 ° C e rivestire la teglia con carta da forno.
Mettete il burro, lo zucchero, la vaniglia e il sale in una ciotola e sbattete con le fruste per 5-8 minuti fino a quando sarà soffice e biondo miele. Aggiungete un uovo alla volta, insieme a un cucchiaio di farina (questo impedisce alla miscela di spaccarsi), continuando a mescolare incorporandolo prima di aggiungere il successivo. Quando tutte le uova saranno ben amalgamate aggiungete la farina, le mandorle, il cacao, il caffè e il bicarbonato di sodio rimanenti e mescolate per amalgamare. Se l'impasto l’impasto fosse troppo denso aggiungete un goccio di latte, ma a me non è servito. Aggiungete infine le scaglie di cioccolato e mescolate. 
Versate l’impasto nella teglia e cuocete per 40-50 minuti fino a quando la superficie è solida al tatto ed inserendo nel mezzo uno spiedino risulta per lo più pulito, ad eccezione di alcune briciole o un po’ di gocce di cioccolato fuso su di esso.
La cottura dipende dal forno quindi dopo 35 minuti controllate la cottura, meglio non seccarlo troppo. 
A cottura avvenuta trasferite la torta su una griglia e lasciate raffreddare prima di gustarla.


Si conserva anche alcuni giorni avvolto in una pellicola …….. se ci riuscite !!!


La ricetta è tratta dal libro "Solo"

L'immagine può contenere: cibo, il seguente testo "Signe Johansen Solo The Joy of Cooking for One"


Stampa tutto il post

13 commenti:

  1. sisi... di sicuro che faccio anche questo, sarà per una persona da sola perche da me durerà ben pocco!

    RispondiElimina
  2. Manuela, anch'io ho fatto questo... e CI é molto piaciuto (perché da solo si andrebbe all'inferno.. hahahhaa)

    RispondiElimina
  3. Urca che delizia questo plumcake!

    RispondiElimina
  4. Eh questo si che è una tentazione! Un bascetto

    RispondiElimina
  5. Era una delle scelte alternative. Goloso il tuo plumcake

    RispondiElimina
  6. Una vera tentazione! Secondo me non si avanza ;)

    RispondiElimina
  7. Mi ripeto, goduriosa proposta :-D

    RispondiElimina
  8. Una vera golosità che finirà ben presto! Un abbraccio.

    RispondiElimina
  9. Questo sì che è una supercoccola!

    RispondiElimina
  10. Questo è una botta di golosità! Bravissima

    RispondiElimina
  11. La difficoltà è proprio quella, riuscire a resistere...anche da soli!

    RispondiElimina
  12. questo sì che è supergoloso, resistere? e perchè? godiamocelo!!!

    RispondiElimina

Grazie per i vostri commenti e se scrivete come anonimi firmatevi è più carino per me rispondervi

Related Posts with Thumbnails