mercoledì 24 agosto 2016

Torta de formenton con confettura di corniole

Il grano saraceno o nel dialetto trentino "formenton" per secoli è stato un cerale molto amato diffuso nelle campagne d'alta quota dove altre varietà non resistevano alla siccità e agli sbalzi termici.

Grano molto resistente, proveniente dall'oriente sembra debba il suo nome dalla terra dei saraceni, era conosciuto in Europa molto prima dell'avvento del mais.
Le farine preziose del "formenton" erano ottenute a fatica proprio perchè veniva coltivato su pendii scoscesi ed in Trentino era prevalentemente coltivato nella valle dei laghi, sulle colline che circondano Cavedine anche se purtroppo oggi è una coltivazione quasi scomparsa
Con la farina di grano saraceno, che possiamo trovare a grana grossa e fine si possono preparare molti piatti tra cui tagliatelle, polenta, pane e molti dolci

Oggi nel Calendario del cibo italiano oggi si festeggia la GN delle torte di grano saraceno e la bravissima Erica del blog "Il sole in cucina" ci porta a scoprirne le caratteristiche
Le torte di grano saraceno ben si sposano con delle confetture dal gusto deciso e io oggi per accompagnare questa particolarissima torta ho scelto la confettura di corniole
TORTA di "FORMENTON" con confettura di corniole

Le corniole, o cornale in trentino, è un frutto un po' selvatico quasi sconosciuto, le corniole molto mature hanno un gusto molto particolare e dissetante, ma i frutti non completamente maturi sono perfetti per preparare una deliziosa confettura

Confettura Corniole
1150 gr corniole con nocciolo (950gr snocciolate)
400 gr zucchero

Raccogliere le corniole a mano cercando di non schiacciarle per non rovinarle
Si possono snocciolare le corniole o si possono cuocere intere per poi togliere gli ossi, quando saranno ben cotte, passando la polpa in un colino.
Io questa volta ho scelto di cuocerle intere, per poi passare successivamente la polpa da un colino a maglie non troppo fitte, però la prossima volta le snocciolerò prima lo trovo molto più pratico.
Cuocere le corniole a fuoco lento per circa due ore, mescolando ogni tanto per non farle attaccare a cottura quasi ultimata aggiungere lo zucchero e far cuocere ancora un po'. La confettura di corniole non è dolcissima ed ha un gusto molto particolare

Torta di Grano saraceno o formenton
Teglia da 24cm
200 gr farina grano saraceno fine
200 gr zucchero 
200 gr burro morbido
125 gr mandorle tritate fini o farina
5 uova
1/2 bustina di lievito

Mescolare il burro con lo zucchero fino ad avere una bella pomata, quindi aggiungere uno alla volta i tuorli e mescolare molto bene
Aggiungere la farina, le mandorle tritate fini e il pizzico di sale mescolare per amalgamare bene.
Montare gli albumi a neve ferma quindi aggiungerli delicatamente per non smontarli all'impasto precedentemente preparato
Trasferire l'impasto nella teglia, poi infornare a 180° per circa 45 minuti.

A cottura avvenuta, sfornare e far raffreddare.
Quando è ben raffreddata tagliarla in due strati e farcirla con la marmellata di corniole, servire spolverata con un filo di zucchero a velo.
Una torta deliziosa con un gusto molto caratteristico
Questa la mia proposta per il Calendario del cibo italiano
Con il grano saraceno però si possono preparare anche delle deliziose crespelle o del buonissimo pane che si possono gustare a colazione con la confettura di corniole



Stampa tutto il post

3 commenti:

  1. Particolare la tua ricetta, sembra deliziosa. Brava!

    RispondiElimina
  2. Manu...poteva mancare la tua versione?!? Grazie mille per il tuo contributo...e vorrei proprio provare la tua confettura di corniole! Grazie mille cara!

    RispondiElimina

Grazie per i vostri commenti e se scrivete come anonimi firmatevi è più carino per me rispondervi

Related Posts with Thumbnails