RED RICE o Gullah Rice per Mtc Taste the World

Iniziai a seguire/partecipare ad MTC nel luglio del 2010 e da allora tantissima strada, emozioni ed incontri ci sono stati
In questo strano luglio del 2020 ecco il primo passo di un nuovo progetto di MTChallenge Taste the World in cui percorreremo un viaggio alla scoperta del mondo che ci circonda approfondendo la conoscenza della cucina di minoranze culturali straniere a molti sconosciute cercando con umiltà di conoscerne la loro storia e cultura gastronomica raccontandola attraverso i piatti iconici che prima verranno preparati tradizionalmente e solo poi nelle seconda parte, dopo averne percepito le caratteristiche verranno reinterpretati nel rispetto della loro cultura.

E’ ai Gullah-Geechee che è dunque dedicato questo numero zero di MTChallenge- Taste the World: una comunità stanziata nella costa orientale degli Stati del Sud , di enorme interesse per gli antropologi, per i linguisti, per gli storici del cibo- e questo in forza dello strettisimo legame da sempre mantenuto con la madre patria. E' ai loro progenitori infatti che si deve l’inizio della coltivazione del riso nel Nord America. Assieme al riso, gli antenati dei Gullah portano anche altri ingredienti che definiranno il DNA della futura cucina statunitense, come il sesamo, l’okra, i fagioli con l’occhio. Ma è il riso il perno attorno a cui ruota tutta la storia che Alessandra ci racconta qui 
qui il video della presentazione del progetto
RED RICE
da Jubilee di Toni Tipton- Martin 


Per 4 persone

3 fette di bacon a cubetti o 3 cucchiai di burro
mezza cipolla tritata
1 spicchio d’aglio tritato
225 g di riso basmati
180 g di passata di pomodoro
1 cucchiaino di zucchero
1 cucchiaino di sale
½ cucchiaino di pepe nero
1 foglia di alloro
470 ml di brodo di pollo o acqua 

Al posto del bacon ho utilizzato la nostra pancetta affumicata che mi sembra la più simile, essendo però abbastanza magra ho abbinato alla pancetta il burro, dimezzando le dosi di entrambi.
Riscaldate bene una casseruola poi fate fondere il burro, diventerà presto di un colore nocciola a questo punto aggiungete la pancetta tagliata a pezzettini, fate andare a fuoco medio circa 6 minuti o  fino a quando i pezzetti avranno lasciato il loro grasso e saranno croccanti. Scolate la pancetta e tenetela da parte.
Aggiungete la cipolla tritata e fatela cuocere per 2-3 minuti nel grasso, fino a quando sarà traslucida. Aggiungete l’aglio e proseguite la cottura per un minuto circa. Unite poi il riso e cuocetelo, mescolando, fino a quando i chicchi perderanno la loro trasparenza. Unite quindi tutti gli altri ingredienti e portate a bollore, a fiamma alta.
Abbassate la fiamma, mettete il coperchio e proseguite la cottura per 20 minuti, mescolando una o due volte. Quando il riso è cotto, spegnete il fuoco e fate riposare per 5 minuti, sempre coperto. Potete avvolgere il coperchio con un canovaccio, quesrto permetterà di evitare la condensa che bagnerebbe il riso. Quindi eliminate la foglia di alloro e sgranate il riso con una forchetta.
Trasferitelo sul piatto di portata, guarnitelo con aggiungete il bacon e del prezzemolo.




Commenti

  1. Perfetto, Manu. Sgranato e condito e anche del colore giusto, che deve essere un rosso brunito (non a caso, era anche chiamato Mulatto rice, nei ricettari del primo Novecento).

    RispondiElimina
  2. mi sembra perfetto e molto goloso!

    RispondiElimina
  3. bello! mi sembra perfetto! fatto anch'io oggi, fotografato e mangiato..ora scrivo il post. La ricetta è impeccabile e già la versione basica è buonissima ma mentre lo assaggiavo mi immaginavo le mie personalizzazioni...speriamo di rendergli degno onore!

    RispondiElimina
  4. Meraviglioso, come tutto quello che esce dalle tue manine sante!

    RispondiElimina
  5. Che sia Italia o resto del mondo quando la mia cara Manu si mette ai fornelli si può solo restare a bocca aperta

    RispondiElimina

Posta un commento

Grazie per i vostri commenti e se scrivete come anonimi firmatevi è più carino per me rispondervi

Post più popolari