mercoledì 27 settembre 2017

La mia Cacio e Pepe per il Club del 27

Dopo la lunga pausa estiva torna di gran carriera il Club del 27 che a settembre ci prende proprio per la gola con Pasta e Basta una splendida scelta di ricette tradizionali con quello che è il piatto preferito di noi italiani dal Mtc48

Tantissime le proposte, ma la mia scelta è ricaduta su una pasta che all'apparenza può sembrare banale ma è proprio il contrario. Una pasta che mi ero spesso ripromessa di fare, quindi mi sembrava giunta l'ora per imparare a farla bene, perchè non è solo assemblare tre ingredienti, devono amalgamarsi e creare quel piatto delizioso che la Cacio e Pepe

La ricetta è di Maria Pia e solo questo è una garanzia di successo, forse non è venuta ancora perfetta, ma sicuramente buonissima

SPAGHETTI CACIO E PEPE

Una ricetta semplice che vede la sua criticità nell'ottenere una cremosità da pecorino e pepe tale da poter avvolgere lo spaghetto senza filare o ammassarsi. Il pecorino da usare è quello romano che garantisce la giusta cremosità per questo piatto. Il pepe deve essere pestato al momento per poter mantenere intatto il suo aroma.

Il pecorino è molto salato quindi è preferibile salare pochissimo la pasta per non trovarsi con un piatto troppo sapido

Per ogni commensale:

100 g spaghetti n. 5 trafilati al bronzo
50 g Pecorino Romano D.O.P. grattugiato
Pepe nero in grani (40 grani minimo, per me)
1 l di acqua per cuocere la pasta

Portare a bollore l’acqua senza salarla e buttarvi gli spaghetti, facendoli cuocere perfettamente al dente seguendo le indicazioni sulla confezione.
Grattugiare il Pecorino Romano DOP e metterlo in una terrina capiente che possa andare in tavola.
Pestare nel mortaio la giusta quantità di grani di pepe nero (non meno di 40).

Due minuti prima che termini la cottura della pasta, prelevare dalla pentola circa 70 ml di acqua di cottura e versarla, 1 o 2 cucchiai alla volta, nella terrina con il pecorino e il pepe, mescolando vigorosamente fino ad ottenere una crema liscia.

Prelevare la pasta dalla pentola con le apposite pinze, in modo da non scolarla troppo, e metterla nella terrina con la crema di formaggio, mescolando velocemente per condirla in modo uniforme. Se la crema ha già la giusta consistenza aggiungere altro pepe pestato e servire; se invece risultasse troppo solida, diluire con uno o due cucchiai dell’acqua di cottura della pasta. 


Questo lo splendido banner 
creato dalla mitica Mai 

Stampa tutto il post

9 commenti:

  1. Ottimo piatto :)
    Complimenti!

    RispondiElimina
  2. Hai ragione sembra facile ma non lo è. Dalle foto sembra che ti sia venuto benissimo. Complimenti

    RispondiElimina
  3. Le cose semplici sono sempre le più difficili da realizzare. Non c'è possibilità di mentire. E non mento se ti dico che è venuta proprio bene :)

    RispondiElimina
  4. non è per niente facile, ho all'attivo un sacco di buchi nell'acqua! Proverò con questa ricetta "giustissima" della Mapi! la tua ha un ottimo aspetto! bacioni!

    RispondiElimina

  5. Yum yum, sembra così deliziosa!

    Ma perché non utilizzi un attrezzo per fare le carte ricette per le tue ricette?
    Ecco una buona cosa che ti piacerebbe: http://www.recipesgenerator.com

    RispondiElimina
  6. Un piatto per me difficile ma troppo buono, brava come sempre!

    RispondiElimina
  7. Non è proprio facile Manuela. Io devo provare con questa ricetta infallibile della Mapi. Anche la tua cacio e pepe mi sembra proprio venuta bene.

    RispondiElimina
  8. Anche questo mese è un delirio per la gola... e anche la tua cacio e pepe... mamma che fame!!!

    RispondiElimina
  9. Mai fatta prima, ci credi? ora non ho più scuse!

    RispondiElimina

Grazie per i vostri commenti e se scrivete come anonimi firmatevi è più carino per me rispondervi

Related Posts with Thumbnails