lunedì 27 maggio 2013

Un mazzolino delizioso e profumato da gustare

Ieri finalmente una giornata di sole primaverile e il lago di Garda era un vero spettacolo, la natura mi conquista sempre con la sua delicatezza ed i suoi colori. 

L’occasione ideale per raccogliere e gustare un bel mazzolino profumato.

Quella di oggi non è una vera e propria ricetta, è un’idea per gustare la natura a 360° e gustata in mezzo alla natura è ancora più buona.
Prima della non ricetta, qualche foto del Garda dal Corno di Nago, della ristrutturazione e dello spettacolo della natura
La ristrutturazione prosegue e permettetemi una punta d'orgoglio sapendo che stiamo facendo quasi tutto da soli sta diventando ogni giorno più bello

La natura è leggerezza e spettacolo
Fiori d'acacia

salvia alcune foglie
finocchietto qualche ciuffo
fiori d’acacia appena raccolti *
Alcuni cucchiai farina 0
acqua minerale frizzante
olio d’oliva delicato   

In un pentolino riscaldate l’olio, nel frattempo preparate leggera con alcuni cucchiai di farina e dell’acqua frizzante fredda quel tanto che basta per creare una pastella leggera, deve essere morbida da coprire leggermente ma non appesantire.
Quando l’olio sarà caldo passare leggermente le cose da friggere nella pastella e poi tuffarle nell’olio caldo.
Per i fiori d’acacia metterli nell’olio tenendoli per il peduncolo (attenzione a non scottarvi) e per i primi secondi muoveteli leggermente vedrete che nell’olio si staccheranno rendendoli più ariosi, procedete con tutte le verdure.

Anche i ciuffi di finocchietto se li scuotete saranno più ariosi.
Tutto deve essere fritto per 1-2 minuti circa poi scolatelo e servitelo e gustate 
Un piatto veramente particolare e gustoso, le foto non rendono però posso assicurarvi che il piatto è finito in un istante

…………….. una vera delizia

e con questo bouquet auguro a tutti una buona settimana. 

Nota
* forse è superfluo, ma è giusto ricordarlo che i fiori d'acacia vanno consumati freschissimi ed è meglio raccoglierli lontano dallo smog o da polveri strane
Stampa tutto il post

10 commenti:

  1. è la seconda ricetta con i fiori di acacia che vedo oggi: mi state facendo morire di curiosità: che voglia di assaggiarli!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono divini,
      sarà perchè si possono fare solo poche volte in un anno o sarà perchè a volte quando ci sono non si ha possibilità di raccoglierli e farli
      in ogni caso un piatto semplice e sicuramente apprezzato
      ciao e grazie
      Manu

      Elimina
  2. non ho mai mangiato questi fiori fritti, sinceramente mi fa strano anche se devo dire ne ho viste diverse di ricette di tal tipo, che dire sono io ignorante e chiusa , un bacione e buona settimana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Paola,
      non devi preoccuparti è una sensazione che più o meno provano tutti all'inizio è capitato anche a me la prima volta un paio d'anni fa
      se ti capita però assaggiali ti stupiranno
      grazie Manu

      Elimina
    2. In Veneto, o almeno qui in provincia di Treviso si usa molto mangiarli fritti come ha fatto Manu, sono deliziosi!!! Questi anche di più perché l'ambientazione è stupenda.Complimenti per il restauro!!!!

      Elimina
  3. wow!! mooolto particolare!! mi piace :))

    RispondiElimina
  4. Che spettacolo! Concordo con te, il lago di Garda è inimitabile! Da provare anche questa frittura, mai pensato di farla e deve essere super :-) Bacioni

    RispondiElimina
  5. ma sai che il mio prox post saranno proprio i fiori di acacia in pastella?Li ho fatti ieri, proprio come i tuoi, con la stessa pastella, ed erano ottimi, anche se il mio bambino invece non li ha graditi..così ho "dovuto" mangiarmeli tutti io ;-)))

    RispondiElimina
  6. Ciao Manu!

    Abbiamo visto che hai tantissime deliziose ricette nel blog! Vogliamo presentarti il sito http://www.ricercadiricette.it, dove gli utenti possono cercare tra oltre 150000 ricette che appartengono a siti web e blog in italiano. Abbiamo anche creato il Top blogs di ricette, dove puoi trovare tutti i blog che ci sono già aggiunti. Puoi anche aggiungere il tuo blog all’elenco! Noi indicizziamo le tue ricette e gli utenti le potranno trovare usando il nostro motore di ricerca. E non devi preoccuparti, tutto in Ricercadiricette.it è gratuito!

    Ricercadiricette.it ha diversi siti fratelli in Svezia, Spagna, Francia, Stati Uniti e in tanti altri paesi. Vuoi diventare un membro di questa grande famiglia?

    Restiamo a tua disposizione!

    Ricercadiricette.it

    RispondiElimina
  7. ciao Manu ,oggi finalmente sono riuscita a postare una ricetta presa da te che ho provato e sono contentissima di averlo fato,si tratta del pane turco katmer cosi buono ,ti ringrazio e ti seguirò sempre ,volevo mettere il il tuo link pero non sono riuscita ho messo il nome e la data e ci si arriva l'oste-so tu sei veramente brava a fare i lievitati la prosoma ricetta vorrei provare dei grissini quali mi li raccomandi non ho mai provato finora fare un bacione e alla prossima lili

    RispondiElimina

Grazie per i vostri commenti e se scrivete come anonimi firmatevi è più carino per me rispondervi

Related Posts with Thumbnails