venerdì 8 febbraio 2013

Grostoi, chiacchiere, galani ........ le delizie del carnevale

Oggi ………………… grostoi, chiacchiere, galani, cenci ………. chiamateli come volete sono loro i dolci tradizionali del carnevale, sono friabili e come le ciliege ti catturano ………….. 
Nel blog avevo già postato la mia ricetta però quest’anno complice un paio di fattori non mi aveva particolarmente entusiasmato, o forse sono io che con il tempo sono diventata più esigente così ho deciso di provarne una nuova.
Due erano le ricette che mi stuzzicavano, di una però mi mancava un ingrediente e ieri, unico pomeriggio a casa, non avevo certo voglia d’uscire e così ho provato la ricetta delle chiacchiere di Iginio Massari viste sul bellissimo blog I dolci di Pinella.
Sono veramente fantastiche e la loro fragranza è fantastica

500 gr. farina 00 (rieper gialla) 
60 gr. zucchero semolato 
60 gr. burro morbido 
175 gr. uova intere (circa 3) 
4 g di sale 
scorza di un limone 
50 gr. Marsala (ho usato la grappa) 

Olio di semi di arachide per friggere 

Setacciare la farina e versarla in una ciotola, quindi unire lo zucchero e il burro. Sbattere leggermente le uova con il sale, unire la scorza di limone e la grappa (Marsala nella ricetta), quindi aggiungere alla farina.
Mescolare e impastare con un impastatore o lavorare a mano impastando fino ad ottenere una pasta soda e liscia. Far riposare la pasta ben coperta da pellicola per evitare che si secchi. 

A questo punto, tirare la sfoglia con il mattarello oppure con la sfogliatrice per la pasta passando i pezzi di impasto progressivamente attraverso i rulli sempre meno distanziati. La sfoglia deve essere sottilissima, quasi una sorta di velo.
Ritagliare dei rettangoli, dei rombi oppure altre forme desiderate
Qui ho avuto un valido aiutante che con attenzione ha completato la stesura delle sfoglie e ha tagliato tutti i grostoi.
Friggere le chiacchiere in olio caldo ma non troppo ( circa 175-180°C).
La temperatura dell'olio è importantissima e bisogna cercare di mantenerla costante. La sfoglia è cosi sottile che basteranno pochi secondi per ottenere un bel colore dorato.

Scolarle con un mestolo forato e farle scolare su una gratella o su della carta, quindi trasferire su un piatto e spolverizzarle con lo zucchero a velo.

Semplicemente deliziose

Buon carnevale a tutti


Stampa tutto il post

11 commenti:

  1. Ottime!! le ho preparate anch'io ieri!! :)
    ti sono venute benissimo!!

    RispondiElimina
  2. bellissime, buonissime.Brava, sei la regina dei fritti, e non solo.

    RispondiElimina
  3. Sono così leggere..
    Bravissima, ne prendo un po' con il tuo permesso.
    Incoronata

    RispondiElimina
  4. E, ma mi state tutte istigando allora!! Io non avevo nessuna voglia di friggere ma mi fate venir voglia di prepararle!!...vabbé vedremo se domani mi zompa addosso la voglia di scaldare l'olio!
    Ti sono venute benissimo!
    Bacioni! Roberta

    RispondiElimina
  5. Sono veramente splendide.
    Posso chiederti se sei arrivata fino all'ultima tacca della macchinetta tirapasta o ti sei fermata prima?

    Grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara sei gentilissima
      la mia macchinetta ha 25 anni e 7 tacche (so che quelle nuove ne hanno di più) e io le ho tirate fino alla penultima tacca quindi la 6 e sono venuti friabilissimi.

      Grazie e buona domenica
      un abbraccio Manu

      Elimina
  6. Anche io oggi a "chiacchierato" a tutta birra :DDD
    ti sono venute davvero divinamente gonfie. Proverò la ricetta, Pinella non sbaglia mai

    RispondiElimina
  7. Grazie mille

    @ Chiara
    @ Paola
    @ Inco
    @ Roberta
    @ Elenuccia

    siete veramente gentilissime
    salutoni Manu

    RispondiElimina
  8. Ciao questa e la ricetta originale di Iginio Massari?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao ..........
      Questa è la ricetta pubblicata da Pinella ed è quella di Iginio Massari e sono veramente deliziosi ................. fatti anche ieri, questa non la abbandono più
      Ciao Manu

      ps: la prossima volta firmati è più carino!!!

      Elimina

Grazie per i vostri commenti e se scrivete come anonimi firmatevi è più carino per me rispondervi

Related Posts with Thumbnails