mercoledì 17 gennaio 2018

AVANZI TUTTA! per MAG about FOOD

Ogni nuovo anno porta delle novità, ci si domanda come sarà, se andrà meglio del precedente e sopratutto si fanno progetti e anche quel pazzo/meraviglioso gruppo di Mtc non poteva essere da meno

Ecco che a gennaio vede la luce il primo numero di MAG about FOOD, lanuova avventura dell’MTChallenge.

Una nuova idea per parlare di tutto ciò che gira attorno al cibo, con rubriche quotidiane "Keep Calm and what's for dinner" dove ogni giorno a mezzogiorno verrà proposta una ricetta da poter replicare per cena perchè richiede poco tempo per essere preparata e sono tutte sfiziosissime

Oggi però si inaugura una rubrica mensile legata a un tema del mese e a gennaio non poteva che essere la cucina degli Avanzi anzi "Avanzi Tutta" perchè è importante capire che quello che può sembrare un avanzo può diventare un nuovo piatto ed essere buonissimo e di bellissima presenza

Cucinare con le cose semplici o con gli avanzi ci permette di rivalutare il cibo e sopratutto di mettere in moto la nostra fantasia

Quali piatti sono stati preparati, tanti e tutti molto interessanti che potrete scoprire qui

il mio è questo

seguiteci ci saranno tantissime sorprese, perché la gioia di cucinare e condividere è sempre tantissima
Continua a leggere....

domenica 7 gennaio 2018

CANEDERLI DOLCI alle mele per il Calendario del Cibo italiano

I canederli sono un piatto di tradizione contadina nato per sfamare con ingredienti poveri ma gustosi. Si prestano ad essere adattati al proprio gusto e questo è uno dei punti forti del piatto che nella versatilità trova la sua unicità. Possono essere serviti canederli in brodo o canederli con dell'ottimo spezzatino


Oggi è la Giornata Nazionale dei Canederli per il Calendario del Cibo italiano e per questa occasione vorrei proporvi dei canederli caldi alle mele, molto particolari e golosi



CANEDERLI CALDI ALLE MELE
da "Cucina magica delle Dolomiti" di H.Markart ed.2012

Canderli
500 g mele
50 g farina
50 g pane grattugiato
1 uovo
1 limone succo
scorza arancia essiccata

Impanatura
100 g pane grattugiato
30 g burro
2 cucchiai zucchero di canna
cannella in polvere

Sbucciare le mele a spicchi e tagliarle a cubettini molto piccoli, che metteremo in una ciotola poi aggiungiamo il succo di limone, la buccia d'arancia essiccata, l'uovo, la farina e il pane grattugiato.
Amalgamare bene gli ingredienti e con l'impasto* formare delle palline di circa 6 centimetri di diametro.
Passare i canederli nella farina, diventeranno belli sferici e poi cuocerli in acqua bollente leggermente salata per 10 minuti mantenendo un leggerissimo bollore.
Mentre i canederli cuociono preparare l'impanatura finale. 
In una padella far sciogliere il burro, aggiungere due cucchiai di zucchero, una bella spolverata di cannella e il pane grattugiato, mescolare con un cucchiaio di legno e far dorare.
Appena i canederli sono cotti, toglierli dall'acqua con un colino fecendo scolare l'acqua eccessiva e rigirarli subito nell'impanatura in modo da coprirli uniformemente.
Servirli caldi accompagnati da una marmellata di fragole 
Note:
* Formate subito i canederli, se si lascia riposare l'impasto la mela potrebbe far uscire la sua acqua rendendo l'impasto troppo umido
Se avanzano sono buoni anche freddi, ma caldi sono eccezionali


Dopo queste piccole delizie vi suggerisco alcuni canederli del blog, basta seguire il link relativo
Continua a leggere....

sabato 6 gennaio 2018

Torta dei Re Magi ligure per la Gn dell'Epifania



Molti sono i dolci tipici della tradizione italiana della festa dell'Epifania e nel Calendario del Cibo italiano oggi è la Giornata Nazionale dell'Epifania in cucina

I dolci risalgono tutti all'epoca tra Medioevo e Rinascimento quando in arrivarono nuovi ingredienti e spezie.
Dalla liguria la 
TORTA dei RE MAGI 

Lievitino 
100 g latte
95 g farina 
7 g lievito di birra

Impasto
400 g farina
3 cucchiai zucchero

200 ml di latte tiepido
7 g lievito di birra fresco
1 uovo 

1 e ½ cucchiaini sale
60 g burro
1 limone non trattato
4 cucchiai uvetta

un cucchiaio di granella di zucchero home-made
mandorle a lamelle.

Granella di zucchero casalinga

capita di dimenticarsi di comperare la granella di zucchero, nessun problema basta prepararla

Zucchero semolato
Acqua max 9% del peso dello zucchero

Bagnare lo zucchero semolato con l’acqua e mescolate con un cucchiaio per inumidirlo tutto poi prendete un mestolo forato, o un passino largo e passate lo zucchero aiutandovi con un cucchiaio facendolo cadere su una teglia foderata con carta forno.
In base al vostro passino i granelli saranno più o meno piccoli.
Una volta formati i granelli non resta che farli asciugare per alcune ore, se avete fretta come è capitato a me potete mettere la teglia nel forno caldo spento per accelerare l’asciugatura.

Nb: lo zucchero deve essere inumidito non bagnato, se l’avete bagnato troppo aggiungete altro zucchero.

Lievitino 
Preparare il lievitino sciogliendo nel latte il lievito e poi mescolandolo con la farina, coprire e far lievitare per 4-5 ore

Impasto 
Dopo la lievitazione, mescolare il lievitino maturato con il latte e il lievito, poi aggiungerlo nella ciotola dove avremmo messo la farina, sale, zucchero e l'uovo e amalgamare, verso la fine dell'impasto aggiungere il burro e la scorza grattugiata del limone e lavorare fino ad ottenere un impasto liscio e ben lavorato, aggiungere l'uvetta e lavorare un po' per amalgamarla. 
Lasciate lievitare in luogo tiepido per circa 2 ore (il volume dell’impasto deve raddoppiare).
A questo punto l’impasto va diviso in 8-10 parti uguali (circa 80 g ciascuna) e formare delle piccole sfere, con l'impasto rimanente formare una sfera più grande che metteremo al centro su una teglia del forno, attorno un po' distanziati mettere tutte le altre sfere.
Far lievitare ancora per 30-40 minuti.

Poi spennellare con il tuorlo d'uovo e cospargere con un po' di granella di zucchero.

Poi cuocere in forno preriscaldato a 180° per circa 30 minuti.

Continua a leggere....
Related Posts with Thumbnails