mercoledì 31 agosto 2016

Pasta fresca al finocchietto profumatissima

Agosto sta finendo per lasciare spazio al fresco settembre, ma i suoi profumi sono nell'aria ed oggi il calendario del Cibo Italiano profuma d'estate è la GN dell'Anice e del Finocchietto e la splendida ambasciatrice Valentina del blog "Di verde di viola" ci porterà a scoprirne tutte le caratteristiche
Io ho pensato che poteva essere festeggiato con la past
a fresca
Non ho la pretesa di essere brava, ma riesco a destreggiarmi abbastanza quindi oggi grazie al mio finocchietto splendido e profumatissimo, è l’occasione giusta per un piatto delizioso come le pappardelle al finocchietto, 
ma si possono preparare anche le tagliatelle
150gr farina bianca
50gr semola di grano duro
2 uova
cimette finocchietto
un pizzico di sale

Prendere le cime del finocchietto spezzettarle (solo le cimette morbide, non i rametti) 
e mescolarle alla farina, poi aggiungere le uova ed amalgamare molto bene fino ad avere un bell'impasto e mettere a riposare coperto per un po’. Stendere la pasta con il mattarello o con la macchina della pasta, in una sfoglia sottile.
La pasta deve essere sottile ma non troppo, perché potrebbe rompersi avendo il finocchietto al suo interno.

Una volta stesa tagliare le pappardelle (o tagliatelle come preferite) e spolverarle con della semola per evitare che si attacchino.
Al momento di cuocerle tuffarle in acqua bollente per qualche minuto, poi condirle a piacere le pappardelle con del buonissimo sugo di pomodorini freschi o le tagliatelle con burro fuso e grana.
Per accentuare il profumo del finocchietto, metterne un rametto nell'acqua di cottura, servire e gustare questa delizia.
Un piatto semplice, ma dal successo assicurato che profuma d'estate.

Questo il mio piccolo contributo per una grande e profumatissima giornata del
Stampa tutto il post

8 commenti:

  1. Adoro la pasta fresca, la faccio in tutti i modi, perciò questa ricetta (tra l'altro versatilissima!) è proprio nelle mie corde! slurrp!
    Alessia - myiummy.it

    RispondiElimina
  2. Mamma mia, la filigrana della tua pasta fatta in casa è meravigliosa. Mai avrei pensato alle "piume" del finocchietto, e sono certa che siccome amo oramai questi "vezzi", la rifarò quanto prima. Il profumo si immagina in quella meravigliosa nuvola che sei riuscita a ritrarre nelle foto, quella del piatto pronto, caldo, pronto per essere assaggiato e gustato, forchettata dopo forchettata. Grazie per questo bellissimo contributo!

    RispondiElimina
  3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  4. Sono incantata dalla tua sfoglia!!! Adoro preparare la pasta fatta in casa perchè mi rilassa al punto da estraniarmi da tutto e da tutti!!! in genere aromatizzo con prezzemolo, basilico o pepe ma immagino che il finocchieddo dia un sapore fresco e gustosissimo..proverò sicuramente!!! complimenti!!!!

    RispondiElimina
  5. Manuela, ma che sfoglia perfetta!! Anch'io amo la pasta fatta in casa e sicuramente prima o poi proverò questa tua versione al finocchietto! Un bacione e bravissima!

    RispondiElimina
  6. Spesso metto timo fresco, foglioline di prezzemolo ma non avevo mai pensato alle cimette di finocchietto, le avevo sul balcone,se c'è ancora qualcosa ci provo subito, bella idea e immagino il profumo...saluti cari

    RispondiElimina

Grazie per i vostri commenti e se scrivete come anonimi firmatevi è più carino per me rispondervi

Related Posts with Thumbnails