lunedì 22 luglio 2013

Focaccia deliziosa ........... o " ruccolo potentino"

Questa è una splendida focaccia che non finirei mai di mangiare e che trovo deliziosa per una scampagnata. 

Lo so che è caldo, però potete cuocerla la sera per poi gustarla il giorno dopo e sono sicura ne rimarrete conquistati.
E’ ottima appena fatta però la trovo ancor più buona fatta riposare una notte e leggermente intiepidita prima di mangiarla, sembra appena uscita dal forno però gli aromi riposandosi sprigionano meglio la loro bontà.


E’ una splendida focaccia, imparata lo scorso anno al corso dei mitici Adriano e Paoletta, corso che ho avuto la gioia di rifrequentare anche ai primi di luglio con altra favolosa focaccia che però devo riuscire ad adattare ai miei tempi, perché io la domenica scappo a Nago nel mio angolo e non riesco a farla, ma ve la proporrò prossimamente.
Il ruccolo invece riesce ad adattarsi benissimo al mio poco tempo ed è favoloso per le scampagnate, ottimo con tradizionale pomodoro, ma l’ho fatto anche solo con olive nostrane e sale e diciamo che me lo sono proprio gustata. La ricetta è quella di Paoletta, di cui ho modificato solo i tempi di lievitazione con notte in frigo.

450gr semola rimacinata
150gr farina (11% almeno proteine)
180gr lievito madre (ben rinfrescato)
14gr sale
20gr olio extravergine oliva
390gr acqua

origano
400gr pomodori pelati
olio
sale
aglio

NOTA
La pasta madre deve essere ben rinfrescata, io ho fatto un rinfresco la sera e uno al mattino e dopo ho preso la parte che mi interessava per la ricetta

AUTOLISI
Mettere in una ciotola la farina di semola e 300gr d’acqua e con una spatola idratarla tutta quindi farla riposare per 20 minuti

Mentre avviene l’autolisi in un’altra ciotola sciogliere il lievito madre con i rimanenti 90gr d’acqua, aggiungere circa metà farina, mescola aggiungi il sale ed infine l’altra farina mescola il tutto e crea un panetto.

Trascorso il tempo dell’autolisi stendi il panetto di semola in un quadrato e su di esso stendi il panetto di pasta madre avvolgi il tutto a rotolo ed impasta fino a che i due panetti saranno ben amalgamati (colore unico uniforme) quindi aggiungi delicatamente l’olio in più riprese in modo da amalgamarlo ma senza rovinare l’impasto.
Far riposare per 10 minuti l’impasto coperto con pellicola.
Quindi prendi l’impasto di lato, battilo sul tavolo e senza lasciarlo piega in avanti e quindi prosegui per un'altra decina di volte. 
L’impasto diventerà liscio e si potrà fare la prova del velo.

A questo punto farlo lievitare coperto fino al raddoppio ( io dopo un’ora l’ho messo in frigo a riposare tutta la notte) fuori ci vorranno circa 5 ore

Il giorno dopo o a lievitazione avvenuta, si rovescia l’impasto sulla spianatoia infarinata, e senza sgonfiare si da una preforma facendo una piega in tre quindi si arrotola delicatamente, si copre e si lascia lievitare ancora per circa 2 ore. Si può dividere anche l’impasto in due se si fanno due teglie piccole.

Nel frattempo si può preparare la salsa di pomodoro che poi si lascerà raffreddare

Quando l’impasto sarà lievitato, si unge la teglia e delicatamente si stende l’impasto senza straccialo. Si stende un po’, poi si gira nelle teglia e si stende ancora un po’ e si continua delicatamente fino a riempire tutta la teglia. Quindi si copre e si lascia lievitare ancora un’ora circa (o più si deve vedere bella gonfia)

A ulteriore lievitazione avvenuta si copre con la nostra salsa di pomodoro, si spolvera con abbondante pecorino ed origano quindi si inforna a 250° fino a cottura avvenuta ci vorranno circa 20-25 minuti.


Con questa focaccia vorrei augurare a tutti Voi una bellissima estate, a chi va in vacanza e a chi resta a casa che però potrà coccolarsi con queste meraviglie, almeno per me sarà così 


Ciao a presto



Continua a leggere....
Related Posts with Thumbnails