lunedì 28 maggio 2012

Budini primavera con salvia e finocchietto in pastella, con grissini capperi ed olive


Questa volta ero proprio convinta di non farcela, mancavano le idee e soprattutto il tempo sembrava veramente tiranno, in maggio sono stata molto occupata a coccolare gli “Artisti sotto i portici” con dolcetti e sfizi vari, poi un po’ di inghippi con il lavoro hanno fatto il resto tanto da non arrivare a fare la spesa, però nessun problema ho una dispensa fornitissima tanto che i ragazzi dicono che quando lancio allarme spesa c’è ancora autonomia per due settimane. 
Ero proprio tentata di scrivere ad Ale che questo mese non sarei stata presente, però si sa per noi amanti della cucina basta poco per ribaltare la situazione e poi non potevo certo mancare ci tengo troppo a giocare con le ragazze di MTChallenge e poi la proposta di Francesca è simpaticissima
Nata l’idea dovevo però vedere come realizzarla perché l’unico giorno disponibile era domenica e sarei stata nel bellissimo castaneto dove però non ho una grande attrezzattura……. solo una stufa a legna, ma organizzandosi si può fare anzi è stato ancor più gioioso partecipare 
Ho pensato di racchiudere in questo budino i profumi e i colori della primavera. 


Avendo la fortuna di avere un orto, io in cucina seguo molto la stagionalità delle verdure in questo periodo quindi insalatina e rapanelli. Ho scelto carote, piselli e patate per il budino perché ne ho sempre in freezer, le preparo tagliate a cubetti in estate pronte per delle ottime insalate russe. 

500gr cubetti misti fra patate, carotine e pisellini 
1 uovo 
100gr panna 
sale e pepe 

foglie di salvia 
ciuffi di finocchietto 
1 cucchiaio farina 
un po’ d’acqua frizzante 

Tuffare i cubetti di carotine, pisellini e patate in acqua bollente e far cuocere senza stracuocere, poi scolare e far raffreddare. Regolare di sale, in una ciotola mettere la panna e l’uovo, amalgamare il tutto e poi aggiungere alle nostre verdurine mescolare il tutto e distribuire in quattro formine. 

A questo punto mettere in una teglia con dell’acqua infornare e cuocere a bagnomaria per circa 30 minuti. 

Io cuocendo nel forno a legna ho cotto per circa 45 minuti. 

Mentre i nostri budini cuociono preparare una semplice pastella con farina ed acqua frizzante, dove intingeremo delle foglie di salvia, qualche rametto di finocchietto ed origano per poi friggerle in olio d’oliva. 

Quando i nostri budini saranno cotti, (la mia teglia è di fortuna, la carta forno serve a non far uscire l'acqua dalla tortiera a cerniera)

farli raffreddare un po’ quindi sformarli e servirli su un letto di foglie di salvia fritte, un rametto di finocchio e qualche ciuffo di fiori d’origano anche questi fritti, irrorarli con un filo d’olio al finocchietto ed accompagnarli con del grissini ai capperi ed olive.

Anche questa volta è stato un vero piacere partecipare

 grazie a MTChallenge
grazie Francesca per la scelta
Continua a leggere....

lunedì 21 maggio 2012

Biscottini al limone, canestrelli, stracadenti per un cestino delizioso

Premesso che questo fine settimana è stato veramente tragico per la ferocia di certe bestie (non si possono chiamare persone), ma soprattutto per la forza della natura contro cui non possiamo fare niente se non cercare di costruire bene per limitare i danni. 

E poichè oggi è una giornata uggiosa quasi novembrina, io vorrei regalarVi un semplice sorriso e un attimo di dolcezza con questo delizioso cestino di biscotti che ho offerto sabato agli
“ARTISTI SOTTO I PORTICI”
per festeggiare assieme una giornata speciale con loro e alcuni compleanni di questi giorni tra cui il mio di ieri. 

Un cestino misto con i deliziosi stracadenti, le delicate sfogliatelle, i mitici canestrelli, dei favolosi biscottini al limone di cui vi regalo oggi la ricetta e dei facilissimi biscottini al cocco di cui la ricetta prossimamente. 

I biscottini al limone sono facilissimi da fare, deliziosi e dal gusto pazzesco. Sono biscottini presi dal blog della mitica Stefania, di cui riporto quasi integralmente la ricetta. 
Piccolo consiglio fate doppia dose, potreste rimanerne senza 

Biscottini al limone o LEMON MELTAWAYS 
da Cookies di Martha Stewart 
per una ventina di pezzi 

85 g burro freddo 
20 g zucchero a velo (è giusto)
buccia grattugiata di un limone 
2 cucchiai succo di limone appena spremuto 
120 g di farina 
1 cucchiaio di maizena 
un pizzico di sale 

altro zucchero a velo, per la copertura

Battere con le fruste elettriche il burro a pezzetti con lo zucchero a velo finché sarà gonfio e chiaro, per non meno di cinque minuti. 
Aggiungere la buccia di limone, il succo ed il sale. 
A parte mescolare la farina con la maizena ed unirla delicatamente all'impasto di burro, zucchero e limone (o con le fruste a bassa velocità) solo finché il tutto sta insieme. 

L'impasto sarà molto morbido, ma non aggiungete farina, è così che dev'essere. 
Versarlo su carta forno (o pellicola) e lavorarlo velocemente, aiutandosi con la carta stessa, fino a formare un rotolo del diametro di circa 4 cm. 
Mettere in frigo per almeno due ore, io l'ho lasciato per un pomeriggio intero. 

Appena ben duro procedere a tagliare i biscotti di circa un cm di spessore, si tagliano benissimo con una spatola. 

Non lasciate i biscotti tagliati a temperatura ambiente, se non li cuocete subito: metteteli in frigo. 

Cuocerli in forno preriscaldato a 180° per circa 13 minuti.

Dovranno rimanere abbastanza chiari e diventare dorati sui bordi.
Sfornarli e tenerli per 10 minuti a temperatura ambiente, dopodiché rotolarli ancora tiepidi nello zucchero a velo in modo che siano uniformemente ricoperti: la super Martha suggerisce di mettere lo zucchero ed i biscotti in un sacchetto da freezer e devo dire che funziona!

Sono favolosi e andranno via come la neve al sole 
questo goloso vassoietto è stato regalato, rosa compresa a Nicoletta per il suo compleanno 

un paio di quadri della pittrice Bertera esposti sabato


un angolino dolce per pittori e passanti

a Voi tutti auguro una buona settimana
e non fatevi scappare questi dolcetti

Continua a leggere....

lunedì 14 maggio 2012

Poker di grissini ..... salamino, cipolla, semola, semi


Primavera tempo di scampagnate, aperitivi, buffet quindi cosa c’è di meglio se non di un bel poker di stuzzicanti grissini. 

Un bel cestino di grissini sembra essere lì e dirti 
“….. prendimi e sgranocchiami …..” 

e questo poker l’ho preparato per il secondo appuntamento di “ARTISTI SOTTO I PORTICI”
una bella esperienza anche umanamente parlando perché trascorrere una giornata con gli artisti presenti ti arricchisce e la maggior parte dei passanti hanno dimostrato di apprezzare di vivere la città in modo diverso.
Prima delle ricette, qualche scorcio di una via Suffragio un po' assonnata alle 8 di mattino in attesa degli artisti 
via Suffragio 
i portici dal basso
portici dall'alto

I grissini di oggi partono da l'idea degli spiedini di pane e da due impasti base molto semplici  

Grissini stirati alla semola e grissini ai semi 
12,5gr lievito di birra (mezzo cubetto) 
500gr farina 0 (proteine 13,5) 
2 cucchiai olio 
125gr latte 
125gr acqua 
1 cucchiaino malto d’orzo 
12gr di sale 

semola di grano duro per spolverare 
semi di papavero e sesamo per decorare 

Grissini salamino e cipolla 
12,5gr lievito di birra (mezzo cubetto) 
500gr farina 0 (proteine 13,5) 
2 cucchiai olio 
250gr acqua 
1 cucchiaino malto d’orzo 
12gr di sale 

fette sottili salamino per farcire 
cipolla per farcire *(vedere sotto)

Lavorare gli impasti base separatamente ed amalgamare bene gli ingredienti, fino ad avere un impasto ben lavorato morbido ma non troppo. 

Grissini stirati alla semola e ai semi 
Una volta lavorato bene l’impasto dividerlo in due, una parte d’impasto metterlo in una ciotola coprirlo con pellicola e farlo lievitare fino al raddoppio. 

L’altra metà stenderla in un filone di circa 20x10 e metterlo a lievitare su uno strato di farina di semola (in una teglia o spianatoia) spennellarlo abbondantemente con olio e quindi ricoprirlo tutto con altra semola, coprire e far lievitare fino al raddoppio. 

Grissini al salamino e alla cipolla 
*La cipolla per questi grissini deve essere precedentemente tagliata a fettine sottili messa in una ciotola con del sale a spurgare un po’ d’acqua quindi dopo una decina di minuti farla rosolare leggermente per qualche minuto in una padella con un filo d’olio, quindi metterla a raffreddare. 

Una volta preparato il nostro impasto dividerlo in due parti come per l’impasto precedente. 

Per i grissini al salamino prendere una parte d’impasto e lavorarlo un po’ per amalgamare delle fettine sottili di salame che per amalgamarle meglio le aggiungiamo a pezzettini o tritato, non serve lavorare molto giusto il tempo che il salame sia distribuito uniformemente, appena amalgamato mettere l’impasto in una ciotola coprire con pellicola e far lievitare fino al raddoppio. 

Per i grissini alla cipolla prendere l’atra parte dell’impasto e lavorarlo aggiungendo la nostra cipolla che ne frattempo si sarà raffreddata (mi raccomando non calda comprometterebbe la lievitazione) amalgamare il tutto e se fosse necessario aggiungere un po’ di farina, ma non troppa l’impasto deve rimanere morbido. Appena l’impasto sarà ben amalgamato metterlo in una ciotola coperto con pellicola e far lievitare 

Quando i nostri impasti saranno ben lievitati non ci resta che formare i nostri grissini 

Tutti gli impasti nelle ciotole (tranne quelli alla semola) andranno divisi in porzioni da 20gr (o 10gr per grissini più piccoli come i miei) circa per poi poter formare i grissini e metterli su una teglia a lievitare per una decina di minuti. 

Grissini ai semi 
Dividere l’impasto in piccole porzioni 10gr (o 20gr per grissini più grandi) con ogni pezzettino d’impasto formare dei bastoncini sottili che poi annoderemo all'estremità, che verrà immersa velocemente in un po’ d’acqua e poi subito in una ciotola con semi di sesamo o papavero quindi mettiamo il grissino in una teglia leggermente distanziati e faremo lievitare per circa 15 minuti 

Cuocerli a 200° per circa 14-18 minuti, quindi sfornarli e metterli su una griglia a raffreddare. 

Grissini al salamino e cipolla 
Entrambi gli impasti vanno divisi in porzioni da 10gr (o 20gr per grissini più lunghi) con ogni pezzo d’impasto si creano dei sottili bastoncini che andranno messi su una teglia leggermente distanziati a lievitare per circa 15 minuti e poi cuocerli a 200° per circa 15 minuti. 
Soprattutto i grissini al salamino non seccateli troppo, sono più buoni se lasciati un po’ morbidi. 

Se fate i grissini più lunghi con 20gr potete anche attorcigliare il bastoncino come una treccia, ma con 10gr risulterebbe troppo tozzo. 

Grissini stirati alla semola 
Questi grissini devono andare subito in forno quindi preparateli quando il forno è già quasi caldo. 
Con un coltello e con una spatola (io uso la spatola) tagliare il nostro impasto a bastoncini larghi circa un dito. 

Prendere ogni bastoncino al centro e con le dita assottigliarli tirandoli leggermente verso l’esterno, quindi metterli su una teglia spolverata di semola leggermente distanziati tra loro, io volendo fare dei grissini più corti una volta stirati ho diviso ogni striscia circa in tre parti. Attenzione non rimpastate i grissini se avete un pezzettino troppo piccolo cuocetelo così. I bastoncini si possono ruotare leggermente dando una forma a spirale …………..

Cuocerli subito a 200° per circa 18-20 minuti 
Deliziosi questi grissini stirati delle Simili tratti dal loro libro “Pane e roba dolce” 

Quando tutti i grissini saranno cotti, metterli su una griglia a raffreddare in attesa di servirli in un bel cestino 

Il successo è assicurato, spariscono come la neve al sole
Questo un piccolo scorcio con i quadri della pittrice Claudia Bertera

Buona settimana a tutti



Continua a leggere....

lunedì 7 maggio 2012

"Artisti sotto i Portici" ..... e grissini uvetta e sesamo

Generalmente mi piace iniziare la settimana coccolandovi con una nuova ricetta, oggi però la ricetta che vi propongo è solo marginale.
Sono dei buonissimi grissini all’uvetta e rosmarino, sono deliziosi una fra le prime ricette del blog e proprio per questo sconosciuti a molti, vi consiglio di provarli e per la ricetta semplicissima vi rimando al post originale perché oggi vi voglio parlare di Via del Suffragio. 

Via Suffragio è un’arteria storica d’ingresso al centro storico ed un affascinante scorcio cittadino, con palazzi di sicuro pregio come Palazzo del Monte del primo ‘500 con il suo magnifico portale in pietra e trifore al primo e secondo piano e con i suoi caratteristici portici.

Via Suffragio e i suoi caratteristici portici per tutti i sabati del mese di Maggio saranno degna cornice dell’arte per “ARTISTI SOTTI I PORTICI” con pittori, scultori e fotografi che animeranno questo “angolo storico di Trento” per regalare a cittadini e turisti un lento e rilassato passeggio. 

Claudia Bertera, premiata anche recentemente a Venezia è una delle pittrici trentine presenti di cui potrete ammirare le sue opere, tra cui:


"Spaccatura" 2010


I suoi quadri parlano di Lei ed era bello sabato vedere come a volte i bambini, spesso più attenti degli adulti, percepivano il vero senso del quadro. 
Un quadro deve catturarti subito e non venirti spiegato, i bambini sono grandi perché non guardano la tecnica usata, ma guardano quello che il quadro trasmette e se l’innocenza di un bambino viene catturata per l’artista deve essere motivo d’orgoglio perché è riuscita a trasmettere l’essenza del quadro.

A lei per il suo spazio espositivo e per i visitatori ho voluto donare un cestino di grissini al sesamo e grissini all’uvetta.

Questa è l’essenza del lento e rilassato passeggio che i commercianti e gli artisti che hanno aderito all’iniziativa vogliono trasmettere a chi vorrà venire in via Suffragio nei sabato di maggio, potrete anche essere catturati dall’artista che in pochi minuti con delle semplici bombolette di colori riesce a dipingere paesaggi e tramonti.

Se avete siete a Trento non perdete l'occasione di trascorrere un pomeriggio diverso lontano dalla frenesia quotidiana gustando quello che gli artisti ci vorranno raccontare

potete vedere la città anche in:
Trento ...... la mia città
Trento ........ con la neve




Continua a leggere....
Related Posts with Thumbnails