lunedì 28 maggio 2012

Budini primavera con salvia e finocchietto in pastella, con grissini capperi ed olive


Questa volta ero proprio convinta di non farcela, mancavano le idee e soprattutto il tempo sembrava veramente tiranno, in maggio sono stata molto occupata a coccolare gli “Artisti sotto i portici” con dolcetti e sfizi vari, poi un po’ di inghippi con il lavoro hanno fatto il resto tanto da non arrivare a fare la spesa, però nessun problema ho una dispensa fornitissima tanto che i ragazzi dicono che quando lancio allarme spesa c’è ancora autonomia per due settimane. 
Ero proprio tentata di scrivere ad Ale che questo mese non sarei stata presente, però si sa per noi amanti della cucina basta poco per ribaltare la situazione e poi non potevo certo mancare ci tengo troppo a giocare con le ragazze di MTChallenge e poi la proposta di Francesca è simpaticissima
Nata l’idea dovevo però vedere come realizzarla perché l’unico giorno disponibile era domenica e sarei stata nel bellissimo castaneto dove però non ho una grande attrezzattura……. solo una stufa a legna, ma organizzandosi si può fare anzi è stato ancor più gioioso partecipare 
Ho pensato di racchiudere in questo budino i profumi e i colori della primavera. 


Avendo la fortuna di avere un orto, io in cucina seguo molto la stagionalità delle verdure in questo periodo quindi insalatina e rapanelli. Ho scelto carote, piselli e patate per il budino perché ne ho sempre in freezer, le preparo tagliate a cubetti in estate pronte per delle ottime insalate russe. 

500gr cubetti misti fra patate, carotine e pisellini 
1 uovo 
100gr panna 
sale e pepe 

foglie di salvia 
ciuffi di finocchietto 
1 cucchiaio farina 
un po’ d’acqua frizzante 

Tuffare i cubetti di carotine, pisellini e patate in acqua bollente e far cuocere senza stracuocere, poi scolare e far raffreddare. Regolare di sale, in una ciotola mettere la panna e l’uovo, amalgamare il tutto e poi aggiungere alle nostre verdurine mescolare il tutto e distribuire in quattro formine. 

A questo punto mettere in una teglia con dell’acqua infornare e cuocere a bagnomaria per circa 30 minuti. 

Io cuocendo nel forno a legna ho cotto per circa 45 minuti. 

Mentre i nostri budini cuociono preparare una semplice pastella con farina ed acqua frizzante, dove intingeremo delle foglie di salvia, qualche rametto di finocchietto ed origano per poi friggerle in olio d’oliva. 

Quando i nostri budini saranno cotti, (la mia teglia è di fortuna, la carta forno serve a non far uscire l'acqua dalla tortiera a cerniera)

farli raffreddare un po’ quindi sformarli e servirli su un letto di foglie di salvia fritte, un rametto di finocchio e qualche ciuffo di fiori d’origano anche questi fritti, irrorarli con un filo d’olio al finocchietto ed accompagnarli con del grissini ai capperi ed olive.

Anche questa volta è stato un vero piacere partecipare

 grazie a MTChallenge
grazie Francesca per la scelta
Stampa tutto il post

13 commenti:

  1. Manu, come sono contenta di ritrovarti ancora una volta! anche perchè i tuoi contributi son sempre così speciali, così personali, così capaci di parlare della tua vita, della tua terra, delle tue passioni che finiscono sempre per essere unici. Questo è il tipo di cucina vegetariana che mi piace e che a ben guardare incarna quello che intendo quando uso questo termine: un km zero che diventa quasi cm zero, con un "biologico" che non è quello che fa figo e non impegna, ma magari ti rende impresentabile, dopo una giornata nell'orto, ma tradisce un impegno a 360 gradi. Il resto, lo fa la tua fantasia, il tuo gusto e la tua voglia di partecipare a questo giochino, che per me è una carica in più, ogni volta.
    Grazie grazie grazie
    ale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Alessandra
      è molto bello quello che hai detto perchè è l'intento con cui io iniziato a scrivere il blog, i piatti sono spesso semplici perchè sono fatto per noi e devono essere principalmente buoni e genuini ....... ma sono io che ringrazio te per lo spirito e la dedizione che metti, partecipare è per me fonte di gioia e stimolo, è un appuntamento a cui non posso mancare e questa volta è stato proprio confermato
      Grazie un abbraccio
      Manu

      Elimina
  2. Ciao!!!hai ragione questa tua ricetta trasmette il profumo e il colore della primavera...complimenti x il tuo blog!ti seguo molto volentieri!!
    Passa da me se vuoi...
    Francesca
    livornoinpinkskitchen.blogspot.com

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao grazie mille passerò a trovarti
      saluti Manu

      Elimina
  3. che meraviglia cucinare in quel giardino che si intravede nella foto! e poi con i prodotti dell'orto, mi piace tutto moltissimo!!! grazie :-)
    Francesca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Francesca
      si il castaneto è bellissimo e rilassante, teatro ottimale per la tua scelta
      salutoni a presto
      Manu

      Elimina
  4. una bella idea questi budini di verdure semplici e facili da preparare

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie
      è vero spesso anche un piatto semplice riesce a trasmettere armonia di gusti
      salutoni Manu

      Elimina
  5. Come ti capisco! Anche io ho la dispensa e il frigorifero sempre pieni!!!! Il mio compagno si arrabbia perchè dico sempre che manca qualcosa... ein effetti qualcosa manca sempre!
    Hai fatto bene a partecipare anche questo mese, è un budino davvero invitante e genuino!
    Buon week end!

    RispondiElimina
  6. che bel blog, sento quasi il profumod ei fiori.
    mi aggiungo volentieri ai tuoi lettori, se ti va passa a trovarmi.
    ciao ciao
    emme

    RispondiElimina

Grazie per i vostri commenti e se scrivete come anonimi firmatevi è più carino per me rispondervi

Related Posts with Thumbnails